Author Archives: Redazione

Carenoglut, le miscele pronte per l’uso per industria e consumatori

Sliced whole wheat bread on chopping board

NOME PRODOTTO: Caremoli ®

TIPOLOGIA PRODOTTO: Miscele senza glutine per preparazioni industriali o domestiche.

LINEA: Carenoglut ™

ANNO DI CREAZIONE: 2013. La linea è stata rivista nel 2015.

PLUS DEL PRODOTTO: Miscele senza glutine pronte per l’uso.

TARGET PRODOTTO: Consumatori di prodotti senza glutine e produttori.

È UN PRODOTTO UNICO PERCHÈ: Combina l’assenza di glutine con quella di altri allergeni ed è pronto per l’uso.

SITO: www.caremoligroup.com

caremoli-logo-01_red

Così tuteliamo il bio in Gdo: accordo Federbio-Federdistribuzione

bio

Le due organizzazioni hanno firmato un protocollo d’intesa che stabilisce gli ambiti e le modalità organizzative di una stretta e fattiva collaborazione fra le due organizzazioni relativamente al mercato dei prodotti biologici in Italia, che vede la Grande Distribuzione Organizzata sempre più protagonista in un settore il cui valore è riconosciuto dal consumatore e che ha registrato una crescita del 20,6% in valore nel primo semestre del 2016 (Fonte: Ismea-Nielsen).

Federdistribuzione e FederBio con questo accordo attiveranno un coordinamento operativo permanente allo scopo di condividere informazioni e iniziative nei rispettivi ambiti di competenza. Ciò si concretizzerà con un’attività di prevenzione delle situazioni di rischio per garantire l’integrità del mercato, un miglioramento dei sistemi di gestione della conformità dei prodotti biologici di competenza delle imprese, l’adozione di sistemi di tracciabilità di filiera e sistemi di qualifica dei fornitori sulla base di standard condivisi.

“Si tratta di un accordo importante che mira a prevenire le frodi in cui possono incorrere inconsapevolmente anche gli operatori commerciali. Attraverso la collaborazione con FederBio e quindi un costante flusso informativo sul mercato dei prodotti biologici, siamo convinti che si possa fare molto per tutelare i consumatori e salvaguardare la garanzia di prodotti che costituiscono un valore aggiunto negli assortimenti della GDO” dichiara il Presidente di Federdistribuzione Giovanni Cobolli Gigli.

“La firma del protocollo d’intesa è un passaggio importante di un percorso di collaborazione già avviato da tempo e testimonia la volontà comune di lavorare per contribuire a rendere sempre più reali e stringenti le garanzie per i consumatori che acquistano prodotti biologici certificati anche sugli scaffali della Grande Distribuzione Organizzata. Dobbiamo lavorare sempre più e meglio per la prevenzione delle frodi con tutti gli attori della filiera e del mercato” dichiara il Presidente di FederBio Paolo Carnemolla.

FORWARD – Accesso ai mercati internazionali

Communication échange internet

Forward identifica una serie di concrete attività di supporto commerciale studiate per le  aziende che intendono approcciare e penetrare nuovi mercati internazionali.

E’ nato dalla volontà di Elisabetta Orlandi, sua founder, di mettere a disposizione delle aziende strumenti e attvità concrete che facilitino l’inserimento delle eccellenze italiane in nuovi mercati; tramite attività di ricerca, contatto e promozione del brand aziendale, FORWARD si impegna per aprire all’azienda una porta sul mercato internazionale.

Attualmente la ricerca di nuovi mercati di sbocco è una scelta strategica per molte PMI e rappresenta una leva determinante per l’ampliamento del business aziendale.

Per mettere in atto questo processo di cambiamento e di crescita, le PMI necessitano del supporto di professionisti che possano lavorare fianco a fianco dell’imprenditore, proponendo strategie efficaci e dando risposte concrete, accompagnando l’impresa in questo percorso di sviluppo.  In questo contesto d’internazionalizzazione, FORWARD si propone di supportare l’azienda, tenendola per mano nelle delicate fasi iniziali di approccio, curando la promozione del suo brand con efficacia e costanza, trattando per lei con il primo obiettivo di definire nuove partnership commerciali vantaggiose, e infine fidelizzare la relazione con il prospect acquisito.

Un network globale di contatti strategici in diversi paesi – maturato grazie a una pluridecennale esperienza nelle relazioni pubbliche e commerciali all’estero – unito a competenze commerciali e linguistiche specifiche, ci consentono di aumentare le probabilità di successo nella concretizzazione di nuove partnership.

La forza di FORWARD è infatti il relazionale e la capacità d’interazione con conseguente creazione di nuove sinergie. Tutto ciò, unito alla conoscenza di diverse realtà economiche e culturali, a una forte passione per il nostro lavoro e all’utilizzo di database e modelli gestionali semplici ma molto efficaci, risulta un connubio fondamentale per sviluppare business con partner profilati nei paesi esteri.

FORWARD vanta collaborazioni di successo con diverse associazioni di categoria (CNA, Confartigianato) e aziende con le quali ha ottenuto risultati concreti. Le attività di scouting, interpretariato e supporto a fiere e manifestazioni di settore sono fra gli strumenti attualmente più efficaci e immediati che ci proponiamo di utilizzare per aprirvi un canale diretto con il mercato internazionale.

 

Per informazioni e contatti:

Elisabetta Orlandi

mob.+39 333 98 92 564

forward@elisabettaorlandi.it

info@elisabettaorlandi.it

www.elisabettaorlandi.it

Gluten Free Expo si conferma il riferimento per il mercato

_dsc9910

Decisamente positivo il bilancio dell’edizione 2016 di Gluten Free Expo, il salone internazionale dedicato ai prodotti e al mercato senza glutine organizzato da Exmedia, società di Italian Exhibition Group. La manifestazione ha ottenuto un ottimo riscontro da parte del pubblico professionale sia italiano sia estero con numeri caratterizzati da una notevole crescita (+ 52% di visitatori esteri) che la confermano come l’unico evento di riferimento internazionale.
Grande soddisfazione da parte degli espositori per l’affluenza registrata e per il programma di incoming che ha coinvolto buyer esteri provenienti da Austria, Belgio, Germania, Danimarca, Spagna, Finlandia, Francia, Lettonia, Moldavia, Norvegia, Polonia, Svezia, Regno Unito, Slovacchia con oltre 300 incontri B2B.
Inoltre, hanno visitato la fiera anche delegazioni provenienti da Malta, Uruguay, Emirati Arabi, Qatar, Svizzera, Brasile e Turchia.

“Ci interessava e ci interessa questo settore di attività perchè corrisponde  alla nostra linea di carattere generale che è quella di prestare grandissima attenzione a tutti i settori altamente qualificati e specializzati dell’universo alimentare. – Ha dichiarato Lorenzo Cagnoni, Presidente di IEG, Italian Exhibition Group – Venendo a Rimini la manifestazione è cresciuta molto. Quest’anno ha mostrato ancora indici di sviluppo e di crescita rispetto all’edizione dell’anno scorso in termini di superfici vendute.”

Molti espositori hanno già riconfermato per il 2017 e tra questi, The Korea Rice Foodstuffs Association ha firmato con gli organizzatori un accordo di collaborazione triennale per partecipare nei prossimi anni attraverso una collettiva di aziende coreane con la volontà di allargare gli orizzonti del mercato senza glutine europeo.

“Siamo lieti di questa collaborazione internazionale che si inserisce in un percorso di crescita che ci vede protagonisti nel mercato europeo – ha dichiarato Juri Piceni, AD di Exmedia – Questa partnership ci permette di promuovere e sviluppare la nostra manifestazione anche in Asia.”

Gluten Free Expo 2016, inoltre, è stato ricco di eventi come show cooking e conferenze rivolte ai professionisti, i primi Gluten Free Awards, il secondo Campionato Europeo di pizza senza glutine e la presentazione in anteprima europea del marchio Lfree che identifica e certifica i prodotti lactose free e dairy free.

Infine, la manifestazione è stata un’importante vetrina per presentare la prima edizione di Lactose Free Expo, il salone dedicato ai prodotti e al mercato senza lattosio che si terrà in contemporanea con la sesta edizione di Gluten Free Expo alla Fiera di Rimini dal 18 al 21 novembre 2017.

SuccoVivo Imetec per sentirsi in forma

Fresh, organic fruit and vegetable juices

Imetec SuccoVivo è un estrattore di succo a spremitura lenta con 60 giri al minuto, ideale per chi vuole aumentare il consumo di frutta e verdura e seguire uno stile di vita più sano. Grazie a una tecnologia unica, Imetec SuccoVivo porta in tavola un concentrato di salute quotidiano: succhi subito pronti, freschi e naturali, indispensabili per una dieta ricca di vitamine e minerali.

SISTEMA PROFESSIONALE AD ALTE PRESTAZIONI –  Per l’estrazione di succo e nutrienti, anche dalla frutta e verdura più dura, con uno scarto davvero minimo.

  • MOTORE A INDUZIONE – robusto e potente, ideale per gli alimenti più duri e fibrosi come il melograno o il latte di mandorla.
  • ESCLUSIVA COCLEA ULTRARESISTENTE IN ULTEM TM* – Alta 15,5 cm con punte a diamante, progettata per ottimizzare l’estrazione del succo e dei nutrienti anche dalla frutta e verdura più dura, con il minimo scarto.
  • ALTE PRESTAZIONI A BASSA VELOCITÀ – Spremitura lenta con 60 giri al minuto, per estrarre un’altissima percentuale di nutrienti della frutta e della verdura**.

 

3 ACCESSORI PER BERE, MANGIARE E GUSTARE FRUTTA E VERDURA IN TANTI MODI DIVERSI – L’estrattore Succo Vivo ha in dotazione tre accessori: due filtri per regolare la quantità di fibra e l’accessorio dedicato per sorbetti e salse.

  • FILTRO A MAGLIA SOTTILE:
  • Per un succo puro e vellutato;
  • Mantiene il 68% delle fibre solubili***
  • Adatto per realizzare succhi e latte vegetale
  • FILTRO A MAGLIA LARGA:
  • Per un succo denso e ricco di fibre;
  • Estrae il succo senza produrre alcuno scarto;
  • Mantiene il 50% delle fibre insolubili***
  • Ideale per preparare succhi, salse e creme vegetali 
  • ACCESSORIO DEDICATO PER SORBETTI E SALSE: perfetto per preparare freschi sorbetti da frutta congelata ed ideale per realizzare salse e pesto.

 

RICETTARIO INCLUSO – Per preparare ricette sane e gustose, per variare l’alimentazione e sentirsi in forma ogni giorno, ad accompagnare Imetec SuccoVivo anche l’esclusivo libro con tantissime ricette di succhi a basse di frutta e verdura, sorbetti, salse, passate, antipasti, aperitivi, latte vegetale e infusi realizzabili con i tre accessori in dotazione. Sul sito succovivo.imetec.com è possibile consultare le esclusive ricette di Marco Bianchi e Lisa Casali, per scoprire come creare sfiziosi menù all’insegna della salute, senza sprechi.

 

CARATTERISTICHE DI IMETEC SUCCOVIVO SJ 1000

  • Coclea ultraresistente alta 15,5 cm con punte a diamante
  • Motore a induzione superpotente
  • LIBRO DI RICETTE: tante ricette sane e gustose di succhi di frutta e verdura, latte vegetale, salse e sorbetti
  • SET COMPLETO DI ACCESSORI
    • Filtro a maglia sottile per un succo puro e vellutato
    • Filtro a maglia larga per un succo denso, corposo e ricco di fibre
    • Accessorio dedicato per sorbetti e salse
  • Miscelatore per mescolare l’estratto durante la spremitura
  • Contenitore in Tritan™ antigraffio ultra resistente, BPA Safe
  • Beccuccio a chiusura ermetica: se chiuso permette al succo di alimenti diversi di miscelarsi perfettamente prima di essere versato nel bicchiere
  • 2 contenitori da 800 ml uno per il succo e uno per lo scarto

 

*ULTEM ™ è un marchio registrato di SABIC LVD.

**Test effettuati presso laboratorio esterno accreditato dimostrano che il succo ottenuto con l’estrattore Imetec mantiene il 95% della vitamina C delle arance e l’86% dei polifenoli della mela ad azione antiossidante.

***Test effettuati presso un laboratorio esterno accreditato dimostrano che il succo ottenuto con l’estrattore Imetec SuccoVivo mantiene il 68% delle fibre solubili dell’arancia con il filtro a maglia sottile e il 50% delle fibre insolubili della mela con il filtro a maglia larga.

Prezzo Consigliato 299€

succovivo.imetec.com

7846m_principale_it-300

Molino Dallagiovanna, il gusto senza glutine è ora anche senza lattosio

senzaglutine

L’azienda, per venire incontro alle esigenze di celiaci, intolleranti, professionisti e/o amatori che desiderano utilizzare prodotti alternativi o variare la propria dieta, ha realizzato una gamma di preparati senza glutine e senza lattosio specifici per ogni settore dell’Arte Bianca. Molino Dallagiovanna, produce anche farine tradizionali, di differenti tipologie per la panificazione, la pasticceria, la ristorazione e la pizzeria.

La gamma #free è composta da due linee. Senza Glutine declinata in cinque preparati ideali per la realizzazione di: Pasta Fresca, Pane&Pizza, Torte&Biscotti, Dolci Fritti, Dolci Lievitati. L’altra è Senza Glutine e Senza Lattosio, composta da 3 preparati: Pasta Fresca, Pasta Integrale con il Teff,  Pane&Pizza.

“Abbiamo creato un marchio – spiega la Marketing Manager Sabrina Dallagiovanna – che si avvicini e rispecchi la nostra filosofia aziendale, ossia quella di Far farina, un’arte e una passione, anche per quanto riguarda il #freefrom. L’obiettivo è quello di mantenere la stessa qualità, facilità di lavorazione, attenzione nella scelta delle materie prime che compongono questi preparati per offrire a chi le utilizza gusto e caratteristiche simili alle farine tradizionali, il tutto sempre in stile Dallagiovanna, mettendoci la faccia: le nostre campagne pubblicitarie vedono infatti due membri della famiglia in veste di attori, Sherlock e Watson Dallagiovanna: i detective della farina che, indagine dopo indagine riportano ordine nelle case o laboratori dei vari utilizzatori, cercando il modo per unire tradizione e necessità. Il claim della linea Senza Glutine infatti è Un delitto non provarle”.

La marketing manager spiega inoltre le attente scelte di canale, che consentono a Molino Dallagiovanna di presidiare il mercato con ottimi risultati. “Per quanto riguarda il professionista, lavoriamo attraverso il Food Service, quindi attraverso grossisti e agenti che rivendono i nostri prodotti. Per quanto riguarda il privato lavoriamo attraverso le farmacie, i negozi specializzati e il nostro ecommerce. Sicuramente per quanto riguarda le farmacie e i negozi specializzati il principale punto di forza di entrambi è la competenza del personale presente; il cliente si sente sicuro e rassicurato dai consigli e dalla conoscenza delle esigenze nutrizionali del celiaco e delle pratiche burocratiche sulla consegna dei buoni. Inoltre all’interno di queste attività c’è sempre molto interesse e si predilige la novità verso prodotti nuovi, talvolta si fanno anche assaggiare e questo porta il cliente a sentirsi sicuro e coccolato. Svantaggio maggiore è il prezzo; punto di forza invece della GDO dove, si ha un assortimento ridotto rispetto al negozio specializzato ma il prezzo dei prodotti è sicuramente più vantaggioso rispetto agli altri due. Punto di debolezza invece è la poca conoscenza degli addetti alle vendite sui prodotti senza glutine e l’incapacità a volte di poter consigliare sui vari prodotti presenti. Il cliente, si sente meno malato ad acquistare in un supermercato ma anche meno coccolato. La farmacia e il negozio specializzato forniscono al cliente e/o prospect un servizio che gli altri canali non offrono ossia, come già detto prima, la conoscenza del prodotto venduto con la possibilità del personale del negozio di dedicarsi al cliente consigliandolo e rassicurandolo sulle scelte di acquisto”.

 

La distribuzione dei prodotti Molino Dallagiovanna non trascura il canale horeca, dove l’azienda è presente sia direttamente che attraverso i vari grossisti e/o rivenditori di zona, o intervenendo direttamente dove non ci sia una copertura di zona.

Il costo del prodotto è chiaramente rapportato alla qualità e il consumatore che acquista farine Molino Dallagiovanna è consapevole di acquistare un preparato eccellente.  “E’ vero – spiega Sabrina Dallagiovanna – il nostro prodotto #free rispetto al tradizionale costa di più. E’ anche vero che comporta più ingredienti: farina di riso, mais ecc; una ricettazione diversa per ogni prodotto della gamma e un’accurata selezione delle materie prime che compongono questi preparati. Inoltre i continui test sia nel laboratorio di analisi che nel laboratorio d’Arte Bianca per avere un prodotto sempre costante e il più simile possibile alla farina tradizionale. Dove c’è qualità ci sono anche dei costi”.

L’azienda è anche molto attenta alla comunicazione. “Per quanto riguarda il professionista, diamo la possibilità di avere delle consulenze da parte dei nostri tecnici che supportano il cliente per la realizzazione dei vari prodotti; le riviste di settore; corsi professionali e non; workshop; fiere ed eventi; sponsorizzazione di scuole; libri di cucina senza glutine, Newsletter, i Social Media, il nostro sito, scontistiche e promozioni. Organizziamo attraverso i nostri agenti/grossisti/clienti diretti anche degli incontri, che possono essere Demo, Showcooking.. per poter mostrare all’utilizzatore finale come usare i nostri prodotti”.

Al Gluten Free Expo 2016 Molino Dallagiovanna presenta la gamma Senza Glutine e Senza Lattosio. Viene inoltre sottolineato il lavoro che viene costantemente svolto sui preparati esistenti. Per esempio, è stata recentemente rivista la ricettazione del prodotto per torte & biscotti, da cui è stata eliminato la soia: è stata ideata una ricetta con le stesse caratteristiche di lavorazione e gusto della precedente, togliendo quindi un ulteriore allergene. E’ inoltre in corso un nuovo restyling della gamma prodotti.

 

NOME E RAGIONE SOCIALE: MOLINO DALLAGIOVANNA G.R.V. SRL

INIZIO ATTIVITÀ: 1832

COMPARTI: senza glutine, senza lattosio

GAMMA: Senza Glutine: Pane e pizza, pasta fresca, torte e biscotti, dolci fritti e dolci lievitati; Senza Lattosio: Pane e Pizza, Pasta Fresca e Pasta integrale con il Teff

CANALI DISTRIBUTIVI: Horeca, Food Service; Retail; negozi specializzati; farmacie ADDETTI: 50 ca

SEDI PRODUTTIVE: 1

CERTIFICAZIONI: Iso9001; IFS; BRC; Kosher; Biologico

MARCHI: Molino Dallagiovanna; Senza Glutine; Uniqua; Oltregrano

SITO: www.dallagiovanna.it

logosenzaglutine

Marketing del gluten free: dalle certificazioni al food storytelling

convegno-milano

Il tema del ruolo delle certificazioni è emerso con evidenza nel corso del nostro convegno Mangiaregiusto, tenutosi il 6 ottobre scorso a Milano. La domanda che molti dei partecipanti hanno posto è: la certificazione è realmente uno strumento di tutela del consumatore o si limita ad essere una scelta di marketing delle aziende? E in tal caso, si tratta di una scelta corretta, considerato che il processo di certificazione implica un costo che va a gravare su un prezzo che, per esigenze produttive specifiche, è già più elevato di quello di prodotti alimentari convenzionali?

Le domande, in quella sede, non hanno trovato risposta. O meglio, sono state fatte una serie di ipotesi e considerazioni che, anche in accordo con i partecipanti all’incontro di Milano, abbiamo ritenuto valesse la pena approfondire.

Ecco perché è stato organizzato il convegno Marketing del gluten free: dalle certificazioni al food storytelling nell’ambito del Gluten Free Expo. Vi aspettiamo il 21 novembre alle ore 15 in Sala Tiglio 1.

 

GLUTEN FREE EXPO 2016: UN CARATTERE SEMPRE PIU’ INTERNAZIONALE

_dsc9910

Gluten Free Expo 2016 si conferma come una manifestazione dal forte carattere internazionale, non solo per la presenza di espositori esteri provenienti da tutto il mondo, ma anche per quanto riguarda i professionisti. Infatti, quest’anno è stato attivato il programma di incoming  che coinvolge buyers provenienti da 15 paesi europei con 242 incontri B2B. Confermata anche la presenza di delegazioni estere da tutto il mondo.

Durante questa edizione saranno presenti i maggiori leader del settore food senza glutine che coprono tutta la filiera produttiva dai macchinari, alle materie prime, semilavorati e prodotti finiti.

Anche quest’anno è stato riservato ampio spazio agli eventi con più di 70 show cooking nei due laboratori attrezzati Master Lab e Pizza Lab e attività dedicate ai professionisti e oltre 40 ore di conferenze e dibattiti con focus di approfondimento sul mercato gluten free.

Tra gli eventi da non perdere spicca la prima edizione dei Gluten Free Awards che premiano l’impegno delle aziende espositrici che si sono distinte nell’ideazione e realizzazione di prodotti distribuiti da giugno 2015 a giugno 2016.

Inoltre, grazie alla collaborazione con AILI, durante il Gluten Free Expo verrà presentato in anteprima europea il primo marchio italiano e europeo che identifica e certifica i prodotti lactose free e dairy free, denominato Lfree. Si tratta di un appuntamento importante anche in vista della prima edizione di Lactose Free Expo che si terrà in contemporanea con la sesta edizione di Gluten Free Expo dal 18 al 21 novembre 2017 alla fiera di Rimini.

E ancora, ritorna il Campionato Europeo di pizza senza glutine: la seconda edizione si terrà lunedì 21 novembre nel Pizza Lab organizzato in collaborazione con la rivista Pizza e Pasta Italiana e che vedrà impegnati pizzaioli professionisti da tutta Europa.

Per scoprire queste e tutte le altre novità della quinta edizione del Gluten Free Expo e incontrare i maggiori produttori del mercato senza glutine l’appuntamento da segnare in agenda è dal 19 al 22 novembre 2016 a Rimini Fiera.

Per maggiori informazioni e visionare il programma completo: www.glutenfreeexpo.eu

Mangiaregiusto supporta la commercializzazione dei prodotti free from

gfe2016

Mangiaregiusto.it sarà presente a Gluten Free Expo, manifestazione della quale siamo media partner fin dalla prima edizione, con un proprio stand espositivo (Pad. A7 Stand G7).

Il nostro presidio in fiera e il convegno MARKETING DEL GLUTEN FREE – Dalle certificazioni al food storytelling, organizzato nell’ambito della manifestazione saranno l’occasione per presentare agli operatori i servizi svolti da Mangiaregiusto per supportare le attività commeciali e di marketing nella filiera del “free from”.

 

 

RELAZIONI PUBBLICHE

Eventi

Organizziamo eventi aziendali fornendo servizi a 360° (ricerca location, collaborazione

per la definizione dei contenuti, logistica, comunicazione)

Business meeting

Favoriamo occasioni di incontro fra operatori della filiera, coinvolgendo industria e distribuzione.

Press

Abbiamo un’attività continuativa di ufficio stampa sulle testate specializzate in ambito retail e sulla stampa consumer.

 

FOOD STORYTELLING

Raccontiamo le storie che parlano del vostro brand.

Ci rivolgiamo ai vostri clienti, ai vostri distributori, ai vostri partner e anche a figure aziendali che possiamo trasformare in veri e propri brand ambassador.

Lo facciamo con mezzi diversi (racconto, fotografia, video) e su canali diversi, privilegiando i social media.

 

ATTIVITA DI RICERCA

Realizziamo analisi qualitative sull’andamento di mercato di numerose categorie merceologiche.

Svolgiamo in particolare un’attività di survey e audit per individuare tendenze e dinamiche del mondo retail, lavorando su panel profilati. Incrociando i dati con quelli di autorevoli Istituti di rilevazione siamo in grado di fornire studi dettagliati su tendenze e opportunità dei mercati trattati.

 

SCOUTING ITALIA E LEAD GENERATION

Attività di marketing finalizzata alla ricerca, selezione e contatto di prospect con l’obiettivo di facilitare contatti commerciali e/o aprire nuovi contatti distributivi.

Creazione e implementazione di network di contatti profilati per la costruzione database commerciali.

 

SCOUTING COMMERCIALE ESTERO

Attività di ricerca e selezione di nuovi prospect, strutturata come un’efficiente attività di marketing e promozione con l’obiettivo di facilitare contatti commerciali e/o aprire nuovi contatti distributivi all’estero.

L’attività di scouting ha il duplice obiettivo di fornire all’Azienda un’analisi del suo target e della sua offerta sulla base dei riscontri ottenuti, e creare un network di contatti profilati per la costruzione di database commerciali, aprendo un canale diretto con il mercato internazionale. 

 

WEB CONTENT

Realizziamo siti internet con una particolare attenzione agli aspetti di content marketing e storytelling.

Realizziamo articoli, inchieste, pillole di informazione on demand per realtà che hanno già una presenza strutturata sul web e necessitano di implementazione di contenuti.

 

SOCIAL MEDIA

Sviluppiamo progetti di comunicazione, marketing e lead generation basati sull’utilizzo dei social media (definizione social strategy, attivazione e implementazione canali, produzione contenuti, ricerca contributor e testimonial, attivazione e sviluppo blog).

 

EDITORIA AZIENDALE

Ci occupiamo dello sviluppo e dello start up di progetti editoriali per aziende che intendono comunicare con un proprio house organ o newsletter.

La nostra competenza è maturata in 20 anni di lavoro su mezzi cartacei, ma abbiamo un’attenzione particolare per l’editoria online. Il nostro approccio per la stampa tradizionale e il web publishing è analogo, e prevede tutte le fasi di lavoro.

Per saperne di più venite a visitarci in fiera, partecipate al convegno in sala Tiglio 1 il 21 novembre alle 15 o contattateci per un appuntamento: mob. 333 9892564 marketing@mangiaregiusto.it

 

firma_mangiaregiusto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per contatti e approfondimenti:

 

Elisabetta Orlandi, Project Manager

marketing@mangiaregiusto.it

Food e farmacia, un rapporto difficile

dati_di_mercato_farmacia_free_from

A Mangiaregiusto 2016 si  è parlato del mercato dei prodotti free from nei diversi canali distributivi, con un approfondimento dedicato alla farmacia, che per l’acquisto di prodotti legati alla salute rimane il punto vendita di elezione per il consumatore.

Ma i dati presentati da Simona Tarquini di Quintiles IMS evidenziano qualche criticità. Il totale mercato (dati anno mobile terminante ad agosto 2016) mostrano un giro d’affari totale di 160,5 milioni di euro, con una flessione del 4% e addirittura del 25% in parafarmacia, un trend ben diverso rispetto a quello registrato in Gdo:

Il boom del free from nel carrello della spesa

Non per questo, però, le aziende trascurano il canale. Sono quasi 300 i produttori che commercializzano prodotti free in farmacia, con 1.500 referenze vendute nell’ultimo anno a un prezzo medio di 4,05 euro. Nel periodo considerato sono state 150 le aziende che hanno inserito nuovi prodotti, con oltre 400 lanci a un prezzo medio di 3,98 euro per un valore di 11,2 milioni di euro.

Sul trend negativo pesano diversi fattori. La progressiva estensione della possibilità di utilizzo dei buoni emessi dalle Asl per i consumatori celiaci, per esempio. Ma anche una cronica difficoltà di gestione del prodotto alimentare che da sempre caratterizza la farmacia. Problemi legati agli spazi espositivi, allo stoccaggio in magazzino, alla gestione delle scadenze, hanno sempre frenato le potenzialità nel food nel canale e oggi la forte competitività degli altri canali sta facendo il resto. Da una parte l’aggressività commerciale della Gdo, dall’altra la competenza specifica degli specializzati, sono diventati un grosso ostacolo per il farmacista, che deve attuare scelte precise: investire per diventare a sua volta un punto di riferimento per l’alimentazione nei confronti dei propri clienti e pazienti o snellire al massimo gli assortimenti relegando il food a un ruolo di servizio.

Sono disponibili gli atti del Convegno Mangiaregiusto 2016. Per info e approfondimenti: marketing@mangiaregiusto.it

« Older Entries