Category Archives: Articoli

Carenoglut, le miscele pronte per l’uso per industria e consumatori

Sliced whole wheat bread on chopping board

NOME PRODOTTO: Caremoli ®

TIPOLOGIA PRODOTTO: Miscele senza glutine per preparazioni industriali o domestiche.

LINEA: Carenoglut ™

ANNO DI CREAZIONE: 2013. La linea è stata rivista nel 2015.

PLUS DEL PRODOTTO: Miscele senza glutine pronte per l’uso.

TARGET PRODOTTO: Consumatori di prodotti senza glutine e produttori.

È UN PRODOTTO UNICO PERCHÈ: Combina l’assenza di glutine con quella di altri allergeni ed è pronto per l’uso.

SITO: www.caremoligroup.com

caremoli-logo-01_red

FORWARD – Accesso ai mercati internazionali

Communication échange internet

Forward identifica una serie di concrete attività di supporto commerciale studiate per le  aziende che intendono approcciare e penetrare nuovi mercati internazionali.

E’ nato dalla volontà di Elisabetta Orlandi, sua founder, di mettere a disposizione delle aziende strumenti e attvità concrete che facilitino l’inserimento delle eccellenze italiane in nuovi mercati; tramite attività di ricerca, contatto e promozione del brand aziendale, FORWARD si impegna per aprire all’azienda una porta sul mercato internazionale.

Attualmente la ricerca di nuovi mercati di sbocco è una scelta strategica per molte PMI e rappresenta una leva determinante per l’ampliamento del business aziendale.

Per mettere in atto questo processo di cambiamento e di crescita, le PMI necessitano del supporto di professionisti che possano lavorare fianco a fianco dell’imprenditore, proponendo strategie efficaci e dando risposte concrete, accompagnando l’impresa in questo percorso di sviluppo.  In questo contesto d’internazionalizzazione, FORWARD si propone di supportare l’azienda, tenendola per mano nelle delicate fasi iniziali di approccio, curando la promozione del suo brand con efficacia e costanza, trattando per lei con il primo obiettivo di definire nuove partnership commerciali vantaggiose, e infine fidelizzare la relazione con il prospect acquisito.

Un network globale di contatti strategici in diversi paesi – maturato grazie a una pluridecennale esperienza nelle relazioni pubbliche e commerciali all’estero – unito a competenze commerciali e linguistiche specifiche, ci consentono di aumentare le probabilità di successo nella concretizzazione di nuove partnership.

La forza di FORWARD è infatti il relazionale e la capacità d’interazione con conseguente creazione di nuove sinergie. Tutto ciò, unito alla conoscenza di diverse realtà economiche e culturali, a una forte passione per il nostro lavoro e all’utilizzo di database e modelli gestionali semplici ma molto efficaci, risulta un connubio fondamentale per sviluppare business con partner profilati nei paesi esteri.

FORWARD vanta collaborazioni di successo con diverse associazioni di categoria (CNA, Confartigianato) e aziende con le quali ha ottenuto risultati concreti. Le attività di scouting, interpretariato e supporto a fiere e manifestazioni di settore sono fra gli strumenti attualmente più efficaci e immediati che ci proponiamo di utilizzare per aprirvi un canale diretto con il mercato internazionale.

 

Per informazioni e contatti:

Elisabetta Orlandi

mob.+39 333 98 92 564

forward@elisabettaorlandi.it

info@elisabettaorlandi.it

www.elisabettaorlandi.it

SuccoVivo Imetec per sentirsi in forma

Fresh, organic fruit and vegetable juices

Imetec SuccoVivo è un estrattore di succo a spremitura lenta con 60 giri al minuto, ideale per chi vuole aumentare il consumo di frutta e verdura e seguire uno stile di vita più sano. Grazie a una tecnologia unica, Imetec SuccoVivo porta in tavola un concentrato di salute quotidiano: succhi subito pronti, freschi e naturali, indispensabili per una dieta ricca di vitamine e minerali.

SISTEMA PROFESSIONALE AD ALTE PRESTAZIONI –  Per l’estrazione di succo e nutrienti, anche dalla frutta e verdura più dura, con uno scarto davvero minimo.

  • MOTORE A INDUZIONE – robusto e potente, ideale per gli alimenti più duri e fibrosi come il melograno o il latte di mandorla.
  • ESCLUSIVA COCLEA ULTRARESISTENTE IN ULTEM TM* – Alta 15,5 cm con punte a diamante, progettata per ottimizzare l’estrazione del succo e dei nutrienti anche dalla frutta e verdura più dura, con il minimo scarto.
  • ALTE PRESTAZIONI A BASSA VELOCITÀ – Spremitura lenta con 60 giri al minuto, per estrarre un’altissima percentuale di nutrienti della frutta e della verdura**.

 

3 ACCESSORI PER BERE, MANGIARE E GUSTARE FRUTTA E VERDURA IN TANTI MODI DIVERSI – L’estrattore Succo Vivo ha in dotazione tre accessori: due filtri per regolare la quantità di fibra e l’accessorio dedicato per sorbetti e salse.

  • FILTRO A MAGLIA SOTTILE:
  • Per un succo puro e vellutato;
  • Mantiene il 68% delle fibre solubili***
  • Adatto per realizzare succhi e latte vegetale
  • FILTRO A MAGLIA LARGA:
  • Per un succo denso e ricco di fibre;
  • Estrae il succo senza produrre alcuno scarto;
  • Mantiene il 50% delle fibre insolubili***
  • Ideale per preparare succhi, salse e creme vegetali 
  • ACCESSORIO DEDICATO PER SORBETTI E SALSE: perfetto per preparare freschi sorbetti da frutta congelata ed ideale per realizzare salse e pesto.

 

RICETTARIO INCLUSO – Per preparare ricette sane e gustose, per variare l’alimentazione e sentirsi in forma ogni giorno, ad accompagnare Imetec SuccoVivo anche l’esclusivo libro con tantissime ricette di succhi a basse di frutta e verdura, sorbetti, salse, passate, antipasti, aperitivi, latte vegetale e infusi realizzabili con i tre accessori in dotazione. Sul sito succovivo.imetec.com è possibile consultare le esclusive ricette di Marco Bianchi e Lisa Casali, per scoprire come creare sfiziosi menù all’insegna della salute, senza sprechi.

 

CARATTERISTICHE DI IMETEC SUCCOVIVO SJ 1000

  • Coclea ultraresistente alta 15,5 cm con punte a diamante
  • Motore a induzione superpotente
  • LIBRO DI RICETTE: tante ricette sane e gustose di succhi di frutta e verdura, latte vegetale, salse e sorbetti
  • SET COMPLETO DI ACCESSORI
    • Filtro a maglia sottile per un succo puro e vellutato
    • Filtro a maglia larga per un succo denso, corposo e ricco di fibre
    • Accessorio dedicato per sorbetti e salse
  • Miscelatore per mescolare l’estratto durante la spremitura
  • Contenitore in Tritan™ antigraffio ultra resistente, BPA Safe
  • Beccuccio a chiusura ermetica: se chiuso permette al succo di alimenti diversi di miscelarsi perfettamente prima di essere versato nel bicchiere
  • 2 contenitori da 800 ml uno per il succo e uno per lo scarto

 

*ULTEM ™ è un marchio registrato di SABIC LVD.

**Test effettuati presso laboratorio esterno accreditato dimostrano che il succo ottenuto con l’estrattore Imetec mantiene il 95% della vitamina C delle arance e l’86% dei polifenoli della mela ad azione antiossidante.

***Test effettuati presso un laboratorio esterno accreditato dimostrano che il succo ottenuto con l’estrattore Imetec SuccoVivo mantiene il 68% delle fibre solubili dell’arancia con il filtro a maglia sottile e il 50% delle fibre insolubili della mela con il filtro a maglia larga.

Prezzo Consigliato 299€

succovivo.imetec.com

7846m_principale_it-300

Molino Dallagiovanna, il gusto senza glutine è ora anche senza lattosio

senzaglutine

L’azienda, per venire incontro alle esigenze di celiaci, intolleranti, professionisti e/o amatori che desiderano utilizzare prodotti alternativi o variare la propria dieta, ha realizzato una gamma di preparati senza glutine e senza lattosio specifici per ogni settore dell’Arte Bianca. Molino Dallagiovanna, produce anche farine tradizionali, di differenti tipologie per la panificazione, la pasticceria, la ristorazione e la pizzeria.

La gamma #free è composta da due linee. Senza Glutine declinata in cinque preparati ideali per la realizzazione di: Pasta Fresca, Pane&Pizza, Torte&Biscotti, Dolci Fritti, Dolci Lievitati. L’altra è Senza Glutine e Senza Lattosio, composta da 3 preparati: Pasta Fresca, Pasta Integrale con il Teff,  Pane&Pizza.

“Abbiamo creato un marchio – spiega la Marketing Manager Sabrina Dallagiovanna – che si avvicini e rispecchi la nostra filosofia aziendale, ossia quella di Far farina, un’arte e una passione, anche per quanto riguarda il #freefrom. L’obiettivo è quello di mantenere la stessa qualità, facilità di lavorazione, attenzione nella scelta delle materie prime che compongono questi preparati per offrire a chi le utilizza gusto e caratteristiche simili alle farine tradizionali, il tutto sempre in stile Dallagiovanna, mettendoci la faccia: le nostre campagne pubblicitarie vedono infatti due membri della famiglia in veste di attori, Sherlock e Watson Dallagiovanna: i detective della farina che, indagine dopo indagine riportano ordine nelle case o laboratori dei vari utilizzatori, cercando il modo per unire tradizione e necessità. Il claim della linea Senza Glutine infatti è Un delitto non provarle”.

La marketing manager spiega inoltre le attente scelte di canale, che consentono a Molino Dallagiovanna di presidiare il mercato con ottimi risultati. “Per quanto riguarda il professionista, lavoriamo attraverso il Food Service, quindi attraverso grossisti e agenti che rivendono i nostri prodotti. Per quanto riguarda il privato lavoriamo attraverso le farmacie, i negozi specializzati e il nostro ecommerce. Sicuramente per quanto riguarda le farmacie e i negozi specializzati il principale punto di forza di entrambi è la competenza del personale presente; il cliente si sente sicuro e rassicurato dai consigli e dalla conoscenza delle esigenze nutrizionali del celiaco e delle pratiche burocratiche sulla consegna dei buoni. Inoltre all’interno di queste attività c’è sempre molto interesse e si predilige la novità verso prodotti nuovi, talvolta si fanno anche assaggiare e questo porta il cliente a sentirsi sicuro e coccolato. Svantaggio maggiore è il prezzo; punto di forza invece della GDO dove, si ha un assortimento ridotto rispetto al negozio specializzato ma il prezzo dei prodotti è sicuramente più vantaggioso rispetto agli altri due. Punto di debolezza invece è la poca conoscenza degli addetti alle vendite sui prodotti senza glutine e l’incapacità a volte di poter consigliare sui vari prodotti presenti. Il cliente, si sente meno malato ad acquistare in un supermercato ma anche meno coccolato. La farmacia e il negozio specializzato forniscono al cliente e/o prospect un servizio che gli altri canali non offrono ossia, come già detto prima, la conoscenza del prodotto venduto con la possibilità del personale del negozio di dedicarsi al cliente consigliandolo e rassicurandolo sulle scelte di acquisto”.

 

La distribuzione dei prodotti Molino Dallagiovanna non trascura il canale horeca, dove l’azienda è presente sia direttamente che attraverso i vari grossisti e/o rivenditori di zona, o intervenendo direttamente dove non ci sia una copertura di zona.

Il costo del prodotto è chiaramente rapportato alla qualità e il consumatore che acquista farine Molino Dallagiovanna è consapevole di acquistare un preparato eccellente.  “E’ vero – spiega Sabrina Dallagiovanna – il nostro prodotto #free rispetto al tradizionale costa di più. E’ anche vero che comporta più ingredienti: farina di riso, mais ecc; una ricettazione diversa per ogni prodotto della gamma e un’accurata selezione delle materie prime che compongono questi preparati. Inoltre i continui test sia nel laboratorio di analisi che nel laboratorio d’Arte Bianca per avere un prodotto sempre costante e il più simile possibile alla farina tradizionale. Dove c’è qualità ci sono anche dei costi”.

L’azienda è anche molto attenta alla comunicazione. “Per quanto riguarda il professionista, diamo la possibilità di avere delle consulenze da parte dei nostri tecnici che supportano il cliente per la realizzazione dei vari prodotti; le riviste di settore; corsi professionali e non; workshop; fiere ed eventi; sponsorizzazione di scuole; libri di cucina senza glutine, Newsletter, i Social Media, il nostro sito, scontistiche e promozioni. Organizziamo attraverso i nostri agenti/grossisti/clienti diretti anche degli incontri, che possono essere Demo, Showcooking.. per poter mostrare all’utilizzatore finale come usare i nostri prodotti”.

Al Gluten Free Expo 2016 Molino Dallagiovanna presenta la gamma Senza Glutine e Senza Lattosio. Viene inoltre sottolineato il lavoro che viene costantemente svolto sui preparati esistenti. Per esempio, è stata recentemente rivista la ricettazione del prodotto per torte & biscotti, da cui è stata eliminato la soia: è stata ideata una ricetta con le stesse caratteristiche di lavorazione e gusto della precedente, togliendo quindi un ulteriore allergene. E’ inoltre in corso un nuovo restyling della gamma prodotti.

 

NOME E RAGIONE SOCIALE: MOLINO DALLAGIOVANNA G.R.V. SRL

INIZIO ATTIVITÀ: 1832

COMPARTI: senza glutine, senza lattosio

GAMMA: Senza Glutine: Pane e pizza, pasta fresca, torte e biscotti, dolci fritti e dolci lievitati; Senza Lattosio: Pane e Pizza, Pasta Fresca e Pasta integrale con il Teff

CANALI DISTRIBUTIVI: Horeca, Food Service; Retail; negozi specializzati; farmacie ADDETTI: 50 ca

SEDI PRODUTTIVE: 1

CERTIFICAZIONI: Iso9001; IFS; BRC; Kosher; Biologico

MARCHI: Molino Dallagiovanna; Senza Glutine; Uniqua; Oltregrano

SITO: www.dallagiovanna.it

logosenzaglutine

Il boom del free from nel carrello della spesa

dati_di_mercato_gdo_free_from

Il convegno Mangiaregiusto 2016 tenutosi il 6 ottobre scorso a Milano, ha evidenziato come nuovi valori di consumo influenzino gli acquisti degli italiani: consapevolezza, razionalità, naturalità, salubrità, benessere, sostenibilità, socializzazione. L’attenzione a questi valori, unita a esigenze di consumo dettate esigenze particolari, portano a una forte crescita di prodotti con caratteristiche specifiche, sempre più ricercati da consumatori che cercano informazioni sul prodotto, si confrontano, conoscono le caratteristiche degli alimenti che sccelgono. I dati presentati da Alessia Fraulino di Iri evidenziano trend molto interessanti:

  • integrale +19% (442 milioni di euro)
  • soia +9,7% (348 milioni di euro)
  • cereali +6,9% (833 milioni di euro)
  • biologico +22,4% (1.2012 milioni di euro)

(dati Iper+Super+Libero servizio, anno mobile terminante ad agosto 2016)

Il biologico, in particolare, da mercato di nicchia è diventato un vero e proprio fenomeno, grazie anche a una filiera di punti vendita specializzati. Ma anche la Gdo sta leggendo e cavalcando questa opportunità, al punto che la quota della private label è più che doppia rispetto alla loro quota nel totale alimentare.

A crescere nel canale moderno sono anche i prodotti funzionali, con 2.692 milioni di euro di giro d’affari, per un +4,4 per cento. Fra questi, i prodotti “con” si attestano sui 670 milioni di euro (+1,4%) mentre i prodotti “senza” arrivano a 2.022 milioni di euro con un incremento del 5,1 per cento.

Le intolleranze alimentari generano una crescita a due cifre per i prodotti senza glutine “ristretto” (esclusi cioè i prodotti naturalmente senza glutine) e senza lattosio.

  • senza glutine ristretto +22% (175 milioni di euro)
  • senza lattosio +18% (393 milioni di euro)
  • light (senza/bassi in grassi, light) +0,4% (1.145 milioni di euro)
  • senza sale -2,7% (60 milioni di euro)
  • altri senza +0,5% (248 milioni di euro)

Di particolare interesse il mercato del senza glutine, cresciuto di oltre il 20% negli ultimi tre anni, con i primi tre attori del mercato (Molino di Ferro, Schaer e Galbusera) che sviluppano il 38% del totale giro d’affari. Barilla amplia l’offerta, lanciando, dopo la pasta senza glutine, sei referenze nel panificato: biscotti, cracker, farine e merendine). Crescono sotto la media (+7%) le marche del distributore che valgono il 13% del totale.

Molto più concentrato il mercato del senza lattosio, con i primi tre attori che sviluppano il 75% del totale del giro d’affari. Il tasso di crescita è mediamente del 16%, con una quota del 4% delle private label che crescono del 18 per cento. Particolarmente dinamico è il segmento dei formaggi, con una decina di referenze in più sul mercato nell’ultimo anno.

E’ probabilmente anche il successo dei prodotti senza lattosio a frenare la crescita dei prodotti a base di soia che, pur sempre con trend positivi, vede un rallentamento consistente nell’andamento delle vendite. Questo non scoraggia però gli operatori e un big come Granarolo entra nel segmento con il lancio di una linea 100% vegetale (bevande, yogurt, gelati, ecc) affiancandosi a Valsoia, Alpro Soya e Natura Nuova che coprono il 67% del totale del giro d’affari, ma mostrano un trend mediamente negativo.

In generale si riscontra comunque negli ultimi tre o quattro anni una forte attenzione da parte delle aziende top dell’alimentare nell’investire in questo settore lavorando sull’ampliamento dell’offerta.

Sono disponibili gli atti del Convegno Mangiaregiusto 2016. Per info e approfondimenti: marketing@mangiaregiusto.it

 

Gluten Free Expo 2016: alcune anticipazioni

_dsc9910

 

Manca poco al taglio del nastro della quinta edizione del Gluten Free Expo, l’unico salone internazionale dedicato ai prodotti e al mercato senza glutine, che si terrà a Rimini Fiera dal 19 al 22 novembre 2016.

Anche quest’anno il Gluten Free Expo, di cui Mangiaregiusto è media partner fin dalla prima edizione, avrà un ampio programma con più di 68 ore di show cooking e più di 40 ore di conferenze e dibatti che coinvolgeranno aziende, professionisti e associazioni di categoria.

A partire dalla cerimonia inaugurale che sarà sabato 19 novembre ci sarà un susseguirsi di eventi dentro l’evento che affiancheranno la parte espositiva.

Ecco alcune anticipazioni:

  • presentazione nuovo Osservatorio sul mercato del senza glutine aggiornato con i dati 2016
  • Gluten Free Awards: coordinati da Tespi Media Group e che coinvolgeranno tutte le aziende presenti
  • convegno di Mangiaregiusto Il marketing del gluten free. Dalle certificazioni al food storytelling
  • collaborazione con Conpait Gelato e Conpait Pasticceria: il mondo del gelato e della gelateria e quello senza glutine si incontreranno per dare vita a show cooking dedicati ai professionisti
  • lunedì 21 novembre ritorna il Campionato europeo di pizza senza glutine in collaborazione con Pizza e Pasta
  • rinnovata la collaborazione con Nonsologlutine che oltre a focus dedicati, ripropone il premio gastronomico #naturalmente e organizza il primo corso di degustazione birre senza glutine in collaborazione con Union Birrai e Union Birrai Beer Tasters
  • riconfermata la collaborazione con Gluten Free Travel & Living con presentazioni e focus
  • convegno organizzato da AIC Nazionale rivolto alle aziende
  • novità: collaborazione con AILI, Associazione Italiana Latto-Intolleranti che presenterà per la prima volta L-Free, il primo marchio italiano e europeo che identifica e certifica i prodotti senza lattosio

 

Per maggiori informazioni e consultare il programma dettagliato: www.glutenfreeexpo.eu

 

Libera, tutto il gusto senza lattosio

burrata_libera

 

La Caseifici Srl con il marchio “LIBERA” è stata senz’altro la precursore della linea del senza lattosio in Italia. Inizia il suo cammino nel 2007 partendo da una gamma di solo due prodotti, come il Bocconcino di mozzarella da 100g e una mozzarella “Mattarello” da 250g per uso in cucina.
L’alta qualità dei suoi prodotti e un brand accattivante , la fanno presto notare sul mercato della grande distribuzione Italiana.

Negli anni, la sua gamma si arricchisce di nuovi prodotti, come Ciliegine di mozzarella, Scamorza Bianca, Scamorza Affumicata, Burrata, Cacioricotta, Burro senza lattosio con Omega-3, Ricotta, Mozzarella di Bufala e “Bell’e pronta” una fetta di scamorza affumicata già pronta per essere posta in padella,piastra o in griglia, una vera novità per il settore.

Il Claim di comunicazione di Libera che compare sulle nostre pubblicità è “libera dal lattosio“.

“Tutti i prodotti Libera – spiega il Direttore Commerciale Michele Parrotta – sono presenti nel settore libero servizio di diverse insegne della grande distribuzione organizzata, specializzati, farmacie, parafarmacie. Inoltre, per quanto riguarda il settore Horeca/ristorazione l’azienda è presente nel circuito metro Italia cash and carry“.

“Sul fronte della ristorazione collettiva e mense scolastiche – lamenta Parrotta – soffriamo invece la presenza di una forte concorrenza da parte di aziende straniere, che possono contare su un prezzo del latte e dei suoi derivati assai più basso di quello italiano, penalizzando fortemente tutto il made in Italy del settore“.

L’azienda comunica con i buyer attraverso riviste specializzate, mentre per i consumatori è presente con proposte promozionali attuate dalle singole insegne distributive

Libera è inoltre presente con i propri prodotti nei più importanti eventi fieristici italiani, proponendo sempre novità nel settore del senza lattosio. A fine 2016 la linea si arricchi di due nuovi prodotti di sicuro interesse da parte dei consumatori che, sin dal 2007 premiano l’azienda scegliendo Libera come loro brand di fiducia.

www.liberadallattosio.it

www.quesosinlactosa.es

www.withoutlactose.com

logo_libera_new_senzalattosio_283x147px

Numeri record per Gluten Free Expo 2015

gfe

11.798 visitatori totali, di cui 4012 professionisti (17% stranieri), 165 aziende, di cui 67 presenti per la prima volta, per oltre 200 marchi rappresentati. Questi i numeri della quarta edizione di Gluten Free Expo, che si conferma il punto di riferimento per gli operatori del mercato del senza glutine. Ma le cifre sono solo uno degli aspetti di un settore che sta registrando importanti dinamiche evolutive.

“A partire dal successo del primo anno – sostiene infatti il direttore della manifestazione Juri Piceniabbiamo registrato una crescita esponenziale di espositori e visitatori. Abbiamo perso alcune aziende del dietoterapeutico, ma queste sono state sostituite da un numero ancor maggiore di aziende del settore alimentare che hanno iniziato in questi ultimi anni a produrre prodotti gluten free accanto alle linee tradizionali. Questo è sintomo di un mercato che sta cambiando e crescendo e che si riflette a pieno nella nostra manifestazione”.

L’edizione 2015 ha avuto numerosi punti di forza: le giornate dedicate ai professionisti con contenuti e laboratori dedicati, il coinvolgimento deifood blogger, la collaborazione con Pizza e Pasta Italiana e l’area dedicata al Business Matching, supportata dalla nuova piattaforma online per gli appuntamenti.

“Matching for business spiega Piceni – è un servizio che quest’anno abbiamo voluto introdurre proprio per la nuova calendarizzazione della manifestazione che amplia le giornate dedicate al business. E’ un servizio che quest’anno ha avuto un buon successo, la nostra lounge ha registrato buone presenze con alcuni picchi nella giornata di lunedì che ha visto tutte le postazioni impegnate. Su questo servizio investiremo molto nella prossima edizione sia dal punto di vista tecnico che cercando di coinvolgere maggiormente anche le aziende medio piccole che non sempre riescono a sfruttare in pieno questo strumento”.

Fra le novità dell’edizione 2015 anche un’antepria dei dati dell’Osseratorio sul mercato gluten free realizzato con la collaborazione di GRS. “Da questi primi dati – continua Piceni – è emerso che il mercato è in costante crescita e la maggior parte delle aziende intervistate è pienamente soddisfatta dell’andamento della propria azienda i cui fatturati sono costanti o in aumento. Il mercato senza glutine è un mercato giovane, ma con ottime prospettive di sviluppo. Sta avvenendo anche una maturazione del mercato stesso che si sta allontanando dal settore dietoterapeutico creandosi una propria identità nel settore alimentare; i primi segnali sono le nuove aziende presenti in fiera e la qualità dei prodotti che in questi ultimi anni è notevolmente cresciuta”. E anche dal punto di vista della distribuzione è in atto una trasformazione profonda, che vedrà i diversi canali ritagliarsi il proprio spazio. “L’ingresso della GDO – secondo Piceni – non dovrebbe preoccupare tutti quei negozi specializzati con un ottica commerciale ben definita in quanto potranno puntare sull’ampia scelta delle referenze. Discorso diverso è per le Farmacie che non hanno nei prodotti senza glutine il loro core business. Consideriamo però che la scena commerciale italiana è molto frammentata da nord a sud e le dinamiche in Lombardia sono molto diverse da quelle in Campania. Un occhio di riguardo va posto anche a tutto il settore Ho.Re.Ca che non ha ancora dimostrato tutto il suo potenziale e che nei prossimi anni diventerà uno dei due maggiori canali di vendita per il settore”. 

Chiusa con successo l’edizione 2015, gli organizzatori guardano già avanti. “Gluten Free Expo – anticipa Piceni – in queste quattro edizioni ha continuato il suo cammino di crescita e maturazione accompagnando il mercato nelle sue evoluzioni. Nei nostri progetti futuri, ma che consideriamo prossimi, ci sarà un ampliamento della partnership con Rimini Fiera per consolidare la manifestazione come punto di riferimento del settore e continuare il suo sviluppo nella piattaforma delle fiere dedicate al food del quartiere (Sigep, RHEX, FoodWell e Beer Attraction), elaborando sinergie e condividendo il know how per far fare al Gluten Free Expo un altro step nella sua crescita. Parallelamente a questo piano di crescita stiamo sviluppando alcuni spin off sia in ambito B2B e B2C dedicati al mondo del senza glutine ma strettamente collegati alla nostra manifestazione”.

In  attesa di conoscere le nuove iniziative proposte dagli organizzatori, un appuntamento può essere già fissato in agenda: l’edizione 2016 di Gluten Free Expo si terrà sempre Rimini dal 19 al 22 novembre.

GustaMente, la nuova filosofia alimentare nel segno della tradizione

gustamente

 

Taste Italy, proprietaria del nuovo marchio GustaMente, è un’azienda che si affaccia al mondo del Senza Glutine con un progetto molto interessante. “L’idea –spiega il Presidente Antonio Montanini – nasce dall’esigenza di rispondere ai cambiamenti che stanno avvenendo nei mercati mondiali, dove emergono sempre nuovi trend e gli stili di vita si evolvono e mutano: gli orizzonti si ingrandiscono e nascono nuovi bisogni. Si sviluppano e crescono in maniera preponderante diversi settori: Gluten Free, privi di allergeni, cibi funzionali che pur mantenendo il gusto e la genuinità, con ingredienti provenienti da territori selezionati e di origine controllata, sono attenti al benessere”.

Per rispondere a questi bisogni Taste Italy ha riconvertito in modo esclusivo il proprio stabilimento di pasta ripiena che vanta una storia di oltre 40 anni, garantendo così la continuità del know how e delle capacità artigianali maturate nel tempo. “La completa conversione – aggiunge il Presidente – assicura al consumatore l’assenza di cross contamination, garantendo così una gamma di prodotti privi di rischi”.

ALIMENTAZIONE SANA PRESERVANDO LE TRADIZIONI ALIMENTARI

La filosofia di GustaMente esprime l’idea di gustare i genuini sapori della tradizione culinaria italiana, ma in modo consapevole, rispettando il nostro corpo e la nostra mente. Gustamente nasce dall’idea di gustare ragionando, ecco il doppio senso del termine stesso, che racchiude due significati: il primo è Gusta con la Mente ed il secondo è dato dal fatto che GustaMente ricorda il termine “giustamente”, in modo corretto. Ecco che tradizione e innovazione si “amalgamano”, creando una gamma di prodotti di pasta fresca all’uovo Senza Glutine unici. “La Mission – prosegue Montanini – è fornire a persone che hanno esigenze nutritive e dietetiche speciali, la possibilità di deliziare di buoni e genuini prodotti alimentari tipici della cucina Italiana, realizzati con ingredienti privi di allergeni, sani, con una qualità nutrizionale elevata e caratteristiche funzionali (Biologico, Gluten Free, Nutraceutico, Vegetariano, Vegano)”.

TECNOLOGIA ALIMENTARE ALL’AVANGUARDIA

Il fiore all’occhiello dell’azienda è il metodo di produzione che consente di realizzare prodotti di alta qualità (grazie all’utilizzo di materie prime controllate e di eccellenza, oltre ad una attenta ricettazione) su scala industriale, quindi con quantitativi in grado di soddisfare le esigenze di ogni tipo di canale distributivo garantendo un adeguato standard qualitativo e produzioni su larga scala“Dal punto di vista tecnico – afferma Montanini -, un particolare processo di trattamento del prodotto (senza l’aggiunta di conservanti), permette di ottenere prodotti con una shelf life di vari mesi, conservabili in o fuori frigo, mantenendo nel tempo inalterate le proprie caratteristiche organolettiche e nutrizionali. GustaMente è unico al mondo nella categoria pasta all’uovo Gluten Free ad aver realizzato un prodotto con tali caratteristiche. Per Taste Italy, il Gluten Free Expo è l’anteprima Mondiale del Marchio GustaMente e quindi dell’unico prodotto industriale di pasta ripiena (Tortellino, ecc.) Gluten Free”. Una vasta gamma di formati e relativi ripieni permette una grande personalizzazione del prodotto, così da rispondere alle esigenze del singolo richiedente. E’ inoltre previsto un ampliamento della gamma con altre referenze sempre della tradizione culinaria italiana, riviste secondo una logica salutistica.

UNA DISTRIBUZIONE A 360°
L’inserimento dei prodotti nei diversi canali commerciali sarà graduale, ma prevede la più ampia copertura. Inizialmente il prodotto sarà commercializzato, date le sue caratteristiche salutistiche, all’interno di farmacie e negozi specializzati. Si prevede però una diffusione anche in GDO a livello capillare italiano ma soprattutto europeo e americano. Ma non è tutto. “Sono anche previste – afferma il Presidente – linee e formati dedicati il canale HO.RE.CA. in quanto è strategica la presenza di una gamma come quella offerta da GustamMente specifica nei ristoranti, catering, mense e bar, canali che sempre più richiedono i prodotti Senza Glutine per garantire un’offerta completa al loro pubblico”.
L’azienda è strutturata con dei distributori di area per quanto riguarda il canale Farmacia e con degli importatori per quanto riguarda l’Estero. Inoltre, il cliente potrà acquistare i prodotti direttamente dalla piattaforma di e-commerce presente all’interno del sito.
Il tutto supportato da iniziative di marketing e comunicazione, prima fra tutte la presenza alla fiera Gluten Free Expo di Rimini (PAD. B7 STAND 8ABCD). In particolare, in occasione del GFE, GustaMente sarà presente su tutti i canali e media collegati alla fiera, come il catalogo tascabile che appositamente creato e distribuito nel corso della manifestazione. Inoltre all’interno dello stand sono previste degustazioni, brochure illustrative e altri materiali di comunicazione.

L’AZIENDA GUARDA AL MONDO DELLE INTOLLERANZE

Gli alimenti senza glutine sono solo il punto di partenza per l’Azienda che nei progetti futuri prevede già l’ingresso in altri comparti quale quello degli alimenti senza lattosio. “L’idea – spiega Montanini – è di creare diversificate linee di prodotti in risposta alle diverse esigenze salutistiche, dal mondo delattosato al biologico, in modo che il consumatore nel tempo associ il marchio GustaMente alla tradizione legata al benessere, un brand a cui riferirsi ogni qualvolta si desideri gustare i sapori di un tempo ma con una declinazione legata al benessere e alla genuinità”.

I PUNTI DI FORZA DEI PRODOTTI GUSTAMENTE

• Prodotti Gluten Free, realizzati in uno stabilimento dedicato, privo di possibili contaminazioni incrociate
• Varietà e possibilità di customizzazione per rispondere ad ogni esigenza
• Eccellenza delle materie prime e dei prodotti utilizzati, grazie ad un’approfondita selezione dei migliori fornitori locali

I FORMATI
• Tortellini
• Tortelloni
• Cappelletti
• Ravioli
• Ravioloni
• Mezzelune
• Saccottini

I RIPIENI SPECIALITA’
• prosciutto crudo
• carne
• ricotta e spinaci
• funghi
• formaggi misti
• al tartufo
• speck e rucola
• pomodoro mozzarella basilico

L’AZIENDA
NOME E RAGIONE SOCIALE: Taste Italy S.r.l.
INIZIO ATTIVITÀ PRODUTTIVA: 1972
COMPARTI: Senza Glutine, Lattosio, Nutraceutica
GAMMA: Pasta all’uovo ripiena e non.
CANALI DISTRIBUTIVI: Farmacie, Negozi Specializzati, GDO, HO.RE.CA.
ADDETTI: 17
SEDI PRODUTTIVE: 1
CERTIFICAZIONI: Bolli CEE – ISO 9001 – IFS – BRC – KOSCER – FDA
MARCHI: GustaMente
SITO: www.gustamente.it

Gluten Free Expo 2015 ai nastri di partenza

gfe_image1

Presentata ufficialmente la quarta edizione del salone internazionale dedicato ai prodotti e all’alimentazione senza glutine. L’appuntamento con Gluten Free Expo, l’unica manifestazione internazionale certificata dedicata interamente ai prodotti e all’alimentazione senza glutine, è dal 14 al 17 novembre 2015 a Rimini Fiera e già dai numeri si preannuncia un evento di sicuro successo.

“L’edizione 2015 – commenta la event manager Mariapia Gandossi – quest’anno ha registrato un aumento dei volumi del 57% rispetto alla scorsa edizione”. La crescita non è solo quantitativa. “In qualità di fiera internazionale certificata – prosegue il direttore Juri Piceni – Gluten Free Expo ha visto un aumento di espositori provenienti dall’estero, non solo da tutta Europa, ma anche dal resto del mondo, come Perù e Malesia, con tipologie di espositori che soddisfano le esigenze di tutta la filiera produttiva”.

Anche l’interesse dei visitatori professionali e buyer stranieri è cresciuto notevolmente, tanto che ad oggi sono già pervenute richieste da tutta Europa, Usa, Paraguay, Russia, Canada, Australia, Cina, Africa. Per questo è stata attivata una nuova piattaforma di matching per permettere a tutti i buyer di prendere appuntamento direttamente con gli espositori del Gluten Free Expo. Altre importanti novità sono l’ottenimento del patrocinio da parte del Ministero dello Sviluppo Economico e il fatto che anche quest’anno il Gluten Free Expo, aderendo al “Progetto di valorizzazione del sistema fieristico nazionale” ha affidato il compito di certificazione dei dati fieristici a ISFCERT, Istituto per la certificazione dei dati Statistici Fieristici riconosciuto da ACCREDIA.

Il programma della quarta edizione prevede 60 show cooking con contenuti dedicati anche al mondo della ristorazione presso i due laboratori, Master Lab e Pizza Lab, 35 conferenze, seminari e presentazioni delle ultime novità editoriali che si terranno nell’innovativa Arena Centrale. Si svolgerà inoltre il Campionato Europeo di pizza senza glutine organizzato dalla rivista Pizza e Pasta Italiana.

« Older Entries