Category Archives: Attualità

Carenoglut, le miscele pronte per l’uso per industria e consumatori

Sliced whole wheat bread on chopping board

NOME PRODOTTO: Caremoli ®

TIPOLOGIA PRODOTTO: Miscele senza glutine per preparazioni industriali o domestiche.

LINEA: Carenoglut ™

ANNO DI CREAZIONE: 2013. La linea è stata rivista nel 2015.

PLUS DEL PRODOTTO: Miscele senza glutine pronte per l’uso.

TARGET PRODOTTO: Consumatori di prodotti senza glutine e produttori.

È UN PRODOTTO UNICO PERCHÈ: Combina l’assenza di glutine con quella di altri allergeni ed è pronto per l’uso.

SITO: www.caremoligroup.com

caremoli-logo-01_red

Gluten Free Expo si conferma il riferimento per il mercato

_dsc9910

Decisamente positivo il bilancio dell’edizione 2016 di Gluten Free Expo, il salone internazionale dedicato ai prodotti e al mercato senza glutine organizzato da Exmedia, società di Italian Exhibition Group. La manifestazione ha ottenuto un ottimo riscontro da parte del pubblico professionale sia italiano sia estero con numeri caratterizzati da una notevole crescita (+ 52% di visitatori esteri) che la confermano come l’unico evento di riferimento internazionale.
Grande soddisfazione da parte degli espositori per l’affluenza registrata e per il programma di incoming che ha coinvolto buyer esteri provenienti da Austria, Belgio, Germania, Danimarca, Spagna, Finlandia, Francia, Lettonia, Moldavia, Norvegia, Polonia, Svezia, Regno Unito, Slovacchia con oltre 300 incontri B2B.
Inoltre, hanno visitato la fiera anche delegazioni provenienti da Malta, Uruguay, Emirati Arabi, Qatar, Svizzera, Brasile e Turchia.

“Ci interessava e ci interessa questo settore di attività perchè corrisponde  alla nostra linea di carattere generale che è quella di prestare grandissima attenzione a tutti i settori altamente qualificati e specializzati dell’universo alimentare. – Ha dichiarato Lorenzo Cagnoni, Presidente di IEG, Italian Exhibition Group – Venendo a Rimini la manifestazione è cresciuta molto. Quest’anno ha mostrato ancora indici di sviluppo e di crescita rispetto all’edizione dell’anno scorso in termini di superfici vendute.”

Molti espositori hanno già riconfermato per il 2017 e tra questi, The Korea Rice Foodstuffs Association ha firmato con gli organizzatori un accordo di collaborazione triennale per partecipare nei prossimi anni attraverso una collettiva di aziende coreane con la volontà di allargare gli orizzonti del mercato senza glutine europeo.

“Siamo lieti di questa collaborazione internazionale che si inserisce in un percorso di crescita che ci vede protagonisti nel mercato europeo – ha dichiarato Juri Piceni, AD di Exmedia – Questa partnership ci permette di promuovere e sviluppare la nostra manifestazione anche in Asia.”

Gluten Free Expo 2016, inoltre, è stato ricco di eventi come show cooking e conferenze rivolte ai professionisti, i primi Gluten Free Awards, il secondo Campionato Europeo di pizza senza glutine e la presentazione in anteprima europea del marchio Lfree che identifica e certifica i prodotti lactose free e dairy free.

Infine, la manifestazione è stata un’importante vetrina per presentare la prima edizione di Lactose Free Expo, il salone dedicato ai prodotti e al mercato senza lattosio che si terrà in contemporanea con la sesta edizione di Gluten Free Expo alla Fiera di Rimini dal 18 al 21 novembre 2017.

Ellefree certifica il senza lattosio

L’idea di creare un Marchio che identifichi i prodotti e i servizi senza lattosio o senza lattosio, latte e derivati nasce da una forte richiesta sociale emersa ed individuata grazie alla collaborazione con l’Associazione Italiana Latto-Intolleranti Onlus (AILI).

AILI è il riferimento nazionale per gli intolleranti al lattosio ed ha riscontrato nel corso delle sue attività e dei suoi studi l’esigenza reale di reperire con facilità e sicurezza prodotti alimentari e farmaceutici idonei ai consumatori intolleranti al lattosio. AILI collabora e partecipa attivamente alla realizzazione di questo progetto.

ELLEFREE srl ha ideato e realizzato il primo Marchio italiano e comunitario che identifica i prodotti e/o i servizi destinati ai soggetti intolleranti al lattosio denominato “Lfree”.

L’innovatività di questo progetto non risiede solo nell’aver sviluppato un Marchio collettivo e figurativo, ma anche nell’aver elaborato e redatto per la prima volta un Disciplinare ad alto valore tecnologico che correda il Marchio Lfree.

Il suddetto documento tecnico-scientifico illustra e definisce i requisiti minimi più corretti e cautelativi che un prodotto deve possedere per essere definito senza lattosio o senza lattosio, latte e derivati.

ELLEFREE srl mira inoltre a valorizzare le Eccellenze Italiane che esportano i propri prodotti all’estero, offrendo così la possibilità di dare un valore aggiunto al loro Made in Italy con un Marchio riconosciuto non solo in Italia, ma anche in tutti i 28 Stati Membri della Comunità Europea.

La scientific opinion pubblicata dall’EFSA stima che circa il 50% della popolazione italiana sia intollerante al lattosio, dato in continua crescita. Nell’Europa meridionale i soggetti che presentano tale difetto sono circa il 40-60%, nell’Europa centrale la percentuale si aggira attorno al 30%, mentre nell’Europa settentrionale si attesta che sia molto meno frequente, attorno al 5-10%.

Il fenomeno delle allergie, delle intolleranze alimentari e della corretta alimentazione è quanto mai attuale e di particolare attenzione sociale, ma allo stesso tempo, si riscontra una grande confusione in materia di etichettatura dei prodotti.

I prodotti alimentari e farmaceutici contenenti lattosio e/o latte e derivati non riportano nell’elenco degli ingredienti esclusivamente il termine “lattosio” o “latte”: è facile ritrovare terminologie differenti tra le quali latte in polvere, latticello, siero di latte, zuccheri del latte, burro anidro, lattosio monoidratato (utilizzato come eccipiente nei farmaci) che contengono lattosio e che sono circa equivalenti dal punto di vista della quantità stessa.

Il risultato è la difficoltà di lettura in fase di acquisto da parte del consumatore delle etichette e degli ingredienti, con il rischio di incorrere in errori che si ripercuotono in malesseri e disturbi con un disagio sociale per la persona.

Risulta quindi determinante la conoscenza da parte del soggetto intollerante al lattosio delle caratteristiche qualitative dei prodotti e dei servizi contrassegnati dal Marchio Lfree che promuove e sostiene il marketing.

La certificazione Lfree posiziona, valorizza e differenzia i prodotti senza lattosio o senza lattosio, latte e derivati sul mercato garantendo al consumatore finale qualità, sicurezza, affidabilità e una corretta informazione.

Lfree è sinonimo di una garanzia necessaria per il consumatore intollerante al lattosio.

Il Marchio Lfree rappresenta un indicatore decisivo, di impatto immediato, di sicurezza e di idoneità del prodotto alla propria dieta.

Il simbolo Lfree diventa importante qualora ci sia il bisogno di veicolare l’informazione positiva che un prodotto è senza lattosio e/o senza latte e derivati.

 

Come le Aziende possono utilizzare il Marchio.

Il simbolo viene rilasciato in concessione d’uso non esclusiva per un anno, rinnovabile ad ogni scadenza per il triennio successivo.

Il Marchio può essere concesso non solo ai prodotti sostitutivi senza lattosio o senza lattosio, latte e derivati ma anche a tutti i prodotti alimentari del libero commercio di categorie a rischio di contenere lattosio e/o latte e derivati (salumi, gelati, sughi, salse, preparati per brodo, integratori alimentari, ecc.), purché ne sia stata preventivamente accertata l’idoneità al consumatore intollerante al lattosio.

Una volta ottenuta la concessione, il Marchio potrà essere utilizzato sul packaging e su pubblicazioni/pubblicità inerenti i prodotti licenziatari dello stesso.

Tutti i prodotti a Marchio Lfree verranno pubblicati sul sito www.associazioneaili.it e comunicati ai soci AILI.

 

I requisiti di concessione.

Il Disciplinare per la concessione del Marchio Lfree riporta una serie di criteri che l’Azienda deve possedere ed applicare per assicurare il rispetto del requisito senza lattosio o senza lattosio, latte e derivati; a tal fine deve anche assicurare che siano applicati come pre-requisito tutti gli aspetti normativi per l’igiene e la sicurezza alimentare.

 

Locale Informato Lfree-AILI

Congiuntamente alla certificazione di prodotto ELLEFREE srl ha ideato e messo a punto il progetto “Senza Lattosio Fuori Casa”, ovvero poter mangiare in locali (ristoranti, pizzerie e similari, B&B, hotel, gelaterie, bar, laboratori artigianali) che sono stati formati/informati sul mondo del senza lattosio o senza lattosio, latte e derivati e offrono una selezione di prodotti senza idonei alle esigenze alimentari dell’intollerante al lattosio.

Tutto questo per fornire, per la prima volta, un servizio unico nel suo genere e idoneo al consumatore intollerante al lattosio.

Gli esercizi identificati con la vetrofania Lfree saranno comunicati direttamente agli intolleranti al lattosio, grazie alla collaborazione con AILI e saranno esposti sul sito www.associazioneaili.it.

“I nostri progetti – spiegano in Ellefree – sono finalizzati a migliorare la qualità di vita degli intolleranti al lattosio, sensibilizzare la società ed Istituzioni ed aumentare il numero di diagnosi e infine finanziare progetti di ricerca sull’intolleranza al lattosio”.

 

Gluten Free Expo 2016

ELLEFREE srl ed AILI hanno deciso di partecipare al Gluten Free Expo data l’importanza di questa fiera per offrire alla persona intollerante al lattosio una consulenza professionale, una risposta ad ogni piccolo dubbio o domanda con uno stand attrezzato, offrire anche la possibilità di fare il test genetico per diagnosticare l’intolleranza al lattosio permanente o la predisposizione a questa intolleranza.

Esporre al GFE ha per AILI un’importanza superiore data la stretta correlazione tra celiachia e intolleranza al lattosio, dove il team di AILI sta facendo un’ingente opera di sensibilizzazione e informazione sul tema con il prezioso aiuto di AIC.

Grazie alla stretta collaborazione con questa manifestazione vi invitano ad uno showcooking il 20 Novembre 2016 dove, con la collaborazione di uno chef nazionale, faranno capire che si può mangiare con gusto senza lattosio e senza glutine.

E quale migliore occasione per presentare per la prima volta a livello nazionale il Marchio Lfree, Lunedì 21 Novembre 2016.

ELLEFREE srl ha quindi ideato un metodo innovativo che coniuga per la prima volta la rigorosità scientifica con una comunicazione chiara e di impatto nel mondo del senza lattosio.

“La nostra mission? – concludono da Ellefree – Soddisfare le esigenze di tutti: aziende, consumatori intolleranti al lattosio… e non solo!”

 

Gluten Free Expo 2016: innovazione, crescita e continuità

gfe2016

La quinta edizione del Gluten Free Expo, l’unico salone internazionale dedicato al mercato e ai prodotti senza glutine si terrà a Rimini Fiera dal 19 al 22 Novembre 2016. Fin dalla prima edizione la manifestazione ha registrato una crescita costante seguendo di pari passo lo sviluppo del giovane mercato del senza glutine. Questo è stato possibile grazie a un format innovativo e dinamico caratterizzato da contenuti teorico-pratici dedicati e servizi business rivolti sia alle aziende che ai professionisti.

La scorsa edizione 2015, inoltre, ha mantenuto la certificazione ISO 25639 dei dati fieristici da parte di ISFCERT, Organismo di certificazione accreditato da Accredia, riscontrando importanti risultati con un aumento del 45% di espositori esteri provenienti da tutto il mondo, 6% in più di espositori italiani, 12% in più di superficie espositiva in più rispetto al 2014. Da una rielaborazione interna dei dati risulta che un altro dato importante riguarda il tasso di soddisfazione degli espositori pari a 83%. Già durante l’evento più del 45% delle aziende hanno riconfermato la loro presenza e a questo gruppo si stanno aggiungendo molte nuove aziende che vedono nel Gluten Free Expo il riferimento indiscusso per il mercato senza glutine nel quale possono trovare il target perfetto per il loro business, lanciare nuove tendenze, promuovere i nuovi prodotti e ottenere feedback immediati.

La manifestazione, infatti, è il punto di incontro per tutti i componenti della filiera produttiva: esercenti, catena distributiva, aziende produttrici, associazioni di categorie e media. La quinta edizione sarà caratterizzata da un maggior coinvolgimento dei professionisti del settore e in modo particolare il comparto Ho.Re.Ca per rispondere alle esigenze del mercato. Inoltre la segreteria organizzativa ha già stretto importanti collaborazioni con le associazioni di categoria e i media di riferimento che interagiranno attivamente con contenuti mirati durante le quattro giornate.

Anche quest’anno Mangiaregiusto.it  sarà media partner della manifestazione, protagonista di un meeting sulle strategie di distribuzione del senza glutine.

Il 6 ottobre a Milano avremo invece il piacere di avere al nostro convegno Mangiaregiusto: dinamiche di mercato, prospettive e strategie per il business degli alimenti ‘free from’ nei diversi canali distributivi, Juri Piceni, AD Exmedia –Gruppo Rimini Fiera con un intervento dal titolo “GFE Outlook: dati dall’Osservatorio Nazionale sul comparto alimentare senza glutine”. L’intervento anticiperà alcuni dati dell’Osservatorio che verrà presentato ufficialmente in Fiera.

GustaMente, la nuova filosofia alimentare nel segno della tradizione

gustamente

 

Taste Italy, proprietaria del nuovo marchio GustaMente, è un’azienda che si affaccia al mondo del Senza Glutine con un progetto molto interessante. “L’idea –spiega il Presidente Antonio Montanini – nasce dall’esigenza di rispondere ai cambiamenti che stanno avvenendo nei mercati mondiali, dove emergono sempre nuovi trend e gli stili di vita si evolvono e mutano: gli orizzonti si ingrandiscono e nascono nuovi bisogni. Si sviluppano e crescono in maniera preponderante diversi settori: Gluten Free, privi di allergeni, cibi funzionali che pur mantenendo il gusto e la genuinità, con ingredienti provenienti da territori selezionati e di origine controllata, sono attenti al benessere”.

Per rispondere a questi bisogni Taste Italy ha riconvertito in modo esclusivo il proprio stabilimento di pasta ripiena che vanta una storia di oltre 40 anni, garantendo così la continuità del know how e delle capacità artigianali maturate nel tempo. “La completa conversione – aggiunge il Presidente – assicura al consumatore l’assenza di cross contamination, garantendo così una gamma di prodotti privi di rischi”.

ALIMENTAZIONE SANA PRESERVANDO LE TRADIZIONI ALIMENTARI

La filosofia di GustaMente esprime l’idea di gustare i genuini sapori della tradizione culinaria italiana, ma in modo consapevole, rispettando il nostro corpo e la nostra mente. Gustamente nasce dall’idea di gustare ragionando, ecco il doppio senso del termine stesso, che racchiude due significati: il primo è Gusta con la Mente ed il secondo è dato dal fatto che GustaMente ricorda il termine “giustamente”, in modo corretto. Ecco che tradizione e innovazione si “amalgamano”, creando una gamma di prodotti di pasta fresca all’uovo Senza Glutine unici. “La Mission – prosegue Montanini – è fornire a persone che hanno esigenze nutritive e dietetiche speciali, la possibilità di deliziare di buoni e genuini prodotti alimentari tipici della cucina Italiana, realizzati con ingredienti privi di allergeni, sani, con una qualità nutrizionale elevata e caratteristiche funzionali (Biologico, Gluten Free, Nutraceutico, Vegetariano, Vegano)”.

TECNOLOGIA ALIMENTARE ALL’AVANGUARDIA

Il fiore all’occhiello dell’azienda è il metodo di produzione che consente di realizzare prodotti di alta qualità (grazie all’utilizzo di materie prime controllate e di eccellenza, oltre ad una attenta ricettazione) su scala industriale, quindi con quantitativi in grado di soddisfare le esigenze di ogni tipo di canale distributivo garantendo un adeguato standard qualitativo e produzioni su larga scala“Dal punto di vista tecnico – afferma Montanini -, un particolare processo di trattamento del prodotto (senza l’aggiunta di conservanti), permette di ottenere prodotti con una shelf life di vari mesi, conservabili in o fuori frigo, mantenendo nel tempo inalterate le proprie caratteristiche organolettiche e nutrizionali. GustaMente è unico al mondo nella categoria pasta all’uovo Gluten Free ad aver realizzato un prodotto con tali caratteristiche. Per Taste Italy, il Gluten Free Expo è l’anteprima Mondiale del Marchio GustaMente e quindi dell’unico prodotto industriale di pasta ripiena (Tortellino, ecc.) Gluten Free”. Una vasta gamma di formati e relativi ripieni permette una grande personalizzazione del prodotto, così da rispondere alle esigenze del singolo richiedente. E’ inoltre previsto un ampliamento della gamma con altre referenze sempre della tradizione culinaria italiana, riviste secondo una logica salutistica.

UNA DISTRIBUZIONE A 360°
L’inserimento dei prodotti nei diversi canali commerciali sarà graduale, ma prevede la più ampia copertura. Inizialmente il prodotto sarà commercializzato, date le sue caratteristiche salutistiche, all’interno di farmacie e negozi specializzati. Si prevede però una diffusione anche in GDO a livello capillare italiano ma soprattutto europeo e americano. Ma non è tutto. “Sono anche previste – afferma il Presidente – linee e formati dedicati il canale HO.RE.CA. in quanto è strategica la presenza di una gamma come quella offerta da GustamMente specifica nei ristoranti, catering, mense e bar, canali che sempre più richiedono i prodotti Senza Glutine per garantire un’offerta completa al loro pubblico”.
L’azienda è strutturata con dei distributori di area per quanto riguarda il canale Farmacia e con degli importatori per quanto riguarda l’Estero. Inoltre, il cliente potrà acquistare i prodotti direttamente dalla piattaforma di e-commerce presente all’interno del sito.
Il tutto supportato da iniziative di marketing e comunicazione, prima fra tutte la presenza alla fiera Gluten Free Expo di Rimini (PAD. B7 STAND 8ABCD). In particolare, in occasione del GFE, GustaMente sarà presente su tutti i canali e media collegati alla fiera, come il catalogo tascabile che appositamente creato e distribuito nel corso della manifestazione. Inoltre all’interno dello stand sono previste degustazioni, brochure illustrative e altri materiali di comunicazione.

L’AZIENDA GUARDA AL MONDO DELLE INTOLLERANZE

Gli alimenti senza glutine sono solo il punto di partenza per l’Azienda che nei progetti futuri prevede già l’ingresso in altri comparti quale quello degli alimenti senza lattosio. “L’idea – spiega Montanini – è di creare diversificate linee di prodotti in risposta alle diverse esigenze salutistiche, dal mondo delattosato al biologico, in modo che il consumatore nel tempo associ il marchio GustaMente alla tradizione legata al benessere, un brand a cui riferirsi ogni qualvolta si desideri gustare i sapori di un tempo ma con una declinazione legata al benessere e alla genuinità”.

I PUNTI DI FORZA DEI PRODOTTI GUSTAMENTE

• Prodotti Gluten Free, realizzati in uno stabilimento dedicato, privo di possibili contaminazioni incrociate
• Varietà e possibilità di customizzazione per rispondere ad ogni esigenza
• Eccellenza delle materie prime e dei prodotti utilizzati, grazie ad un’approfondita selezione dei migliori fornitori locali

I FORMATI
• Tortellini
• Tortelloni
• Cappelletti
• Ravioli
• Ravioloni
• Mezzelune
• Saccottini

I RIPIENI SPECIALITA’
• prosciutto crudo
• carne
• ricotta e spinaci
• funghi
• formaggi misti
• al tartufo
• speck e rucola
• pomodoro mozzarella basilico

L’AZIENDA
NOME E RAGIONE SOCIALE: Taste Italy S.r.l.
INIZIO ATTIVITÀ PRODUTTIVA: 1972
COMPARTI: Senza Glutine, Lattosio, Nutraceutica
GAMMA: Pasta all’uovo ripiena e non.
CANALI DISTRIBUTIVI: Farmacie, Negozi Specializzati, GDO, HO.RE.CA.
ADDETTI: 17
SEDI PRODUTTIVE: 1
CERTIFICAZIONI: Bolli CEE – ISO 9001 – IFS – BRC – KOSCER – FDA
MARCHI: GustaMente
SITO: www.gustamente.it

Gluten Free Expo 2015 ai nastri di partenza

gfe_image1

Presentata ufficialmente la quarta edizione del salone internazionale dedicato ai prodotti e all’alimentazione senza glutine. L’appuntamento con Gluten Free Expo, l’unica manifestazione internazionale certificata dedicata interamente ai prodotti e all’alimentazione senza glutine, è dal 14 al 17 novembre 2015 a Rimini Fiera e già dai numeri si preannuncia un evento di sicuro successo.

“L’edizione 2015 – commenta la event manager Mariapia Gandossi – quest’anno ha registrato un aumento dei volumi del 57% rispetto alla scorsa edizione”. La crescita non è solo quantitativa. “In qualità di fiera internazionale certificata – prosegue il direttore Juri Piceni – Gluten Free Expo ha visto un aumento di espositori provenienti dall’estero, non solo da tutta Europa, ma anche dal resto del mondo, come Perù e Malesia, con tipologie di espositori che soddisfano le esigenze di tutta la filiera produttiva”.

Anche l’interesse dei visitatori professionali e buyer stranieri è cresciuto notevolmente, tanto che ad oggi sono già pervenute richieste da tutta Europa, Usa, Paraguay, Russia, Canada, Australia, Cina, Africa. Per questo è stata attivata una nuova piattaforma di matching per permettere a tutti i buyer di prendere appuntamento direttamente con gli espositori del Gluten Free Expo. Altre importanti novità sono l’ottenimento del patrocinio da parte del Ministero dello Sviluppo Economico e il fatto che anche quest’anno il Gluten Free Expo, aderendo al “Progetto di valorizzazione del sistema fieristico nazionale” ha affidato il compito di certificazione dei dati fieristici a ISFCERT, Istituto per la certificazione dei dati Statistici Fieristici riconosciuto da ACCREDIA.

Il programma della quarta edizione prevede 60 show cooking con contenuti dedicati anche al mondo della ristorazione presso i due laboratori, Master Lab e Pizza Lab, 35 conferenze, seminari e presentazioni delle ultime novità editoriali che si terranno nell’innovativa Arena Centrale. Si svolgerà inoltre il Campionato Europeo di pizza senza glutine organizzato dalla rivista Pizza e Pasta Italiana.

Africa Milk Project

Africa Milk Project è stata premiata oggi dalla Commissione Expo Milano 2015 quale migliore best practice nella categoria “sviluppo sostenibile di piccole comunità rurali in aree marginali”, ed è una delle 5 Best Practices premiate oggi che rispondono meglio alle necessità del pianeta selezionate tra oltre 800 progetti.
Il progetto è presentato a tutti i visitatori di Expo attraverso un film, proiettato nel Padiglione Zero e che racconta la storia dei suoi protagonisti.

L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra CEFA Onlus, Granarolo e l’associazione tanzaniana di allevatori Njombe Livestock Association, nel sud della Tanzania, e il Ministero degli Affari Esteri con l’obiettivo di sviluppare un’economia territoriale auto sostenibile che consenta di fornire, in particolare a bambini, latte e prodotti derivati sicuri e sani e oltre 10 mila persone (lavoratori e relative famiglie) beneficiano del progetto dal 2007.

Njombe Milk Factory gestisce l’intera filiera del latte e suoi derivati distribuiti a scuole, orfanotrofi, ospedali e comunità locale consentendo un’alimentazione sana e sicura e la ridistribuzione di reddito ai membri del territorio. La fattoria riceve ogni giorno 3.200 litri di latte da 800 piccole imprese familiari della zona – che coinvolgono oltre 6000 persone – la maggioranza delle quali possiede 2 o 3 vacche da latte ciascuna. Una volta consegnato “a mano” o raccolto con un furgone, il latte viene pastorizzato.
Ogni settimana il latte pastorizzato viene distribuito a prezzo contenuto in 65 scuole del distretto di Njombe per un totale di 29.000 scolari. Il calcio contenuto nel latte è alimento fondamentale della dieta dei bambini.
Il latte, inoltre, viene in parte venduto e donato a ospedali e orfanotrofi limitrofi. Ciò che resta invece è trasformato in yogurt e in formaggi che vengono distribuiti nei mercati locali e nelle città più importanti della Tanzania e nell’isola di Zanzibar. Il latte pastorizzato è un prodotto che non esisteva: oggi è disponibile per 50 mila persone, la popolazione della città di Njombe.

Njombe Milk Factory è oggi una società che fattura oltre 650 mila euro all’anno e dà lavoro diretto a 40 tanzaniani, 800 allevatori e coinvolge direttamente circa 6000 persone.
La NMF è diventata una delle maggiori esperienze di sviluppo auto sostenibile ed è conosciuta per la qualità e l’eccellenza dei propri prodotti in tutta la Tanzania.

Africa Milk Project dal 2013 si è trasformato in un’impresa S.P.A., la Njombe Milk Factory (NMF), che fattura annualmente oltre cinquecentomila euro e i cui azionisti sono i partner/beneficiari del progetto. La NMF gestisce la filiera del latte e suoi derivati del distretto (raccolta, trasformazione e commercializzazione) con un “modello di sviluppo inclusivo” in quanto ridistribuisce reddito ai membri della comunità.
Ci lavorano 40 tanzaniani, che seguono le attività dell’azienda: raccolta del latte, controllo, produzione e commercializzazione. La NMF è nota in tutta la Tanzania per la qualità e l’eccellenza dei propri prodotti ed è stimolo per il Governo locale che distribuisce bovini da latte per incoraggiare l’allevamento.

“Siamo particolarmente orgogliosi di poter ricevere questo premio che testimonia la valenza del progetto che insieme a Granarolo e agli allevatori di Njombe abbiamo avviato oltre 10 anni fa. Abbiamo scelto di coinvolgere 800 piccole imprese familiari contadine – per oltre 5000 persone – con 2-3 mucche da latte ciascuna e di non ritirare il latte da un’unica grande azienda. Siamo infatti convinti che non esiste vero sviluppo, in un paese come la Tanzania, se i benefici della crescita non vengono ridistribuiti nel modo più ampio possibile. Da qui la decisione di coinvolgere tante piccole realtà”, ha spiegato Paolo Chesani, direttore di Cefa Onlus.

Tuttofood 2015 e i laboratori gluten free

Tuttofood lab

Tuttofood si presenta anche quest’anno come lo specchio di esigenze e tendenze del mercato alimentare e mostra grande attenzione nei confronti d’intolleranze alimentari e cucina del mangiar sano.

È in questa filosofia che Fiera Milano ha scelto di avvalersi della collaborazione di Francesco Favorito e del team della World Gluten Free Chef Academy, di cui è fondatore, per creare del momenti didattici e dimostrativi nel senza glutine. È stata, infatti, creata un’area Academy dedicata a formazione, presentazioni e dimostrazioni. Presso il Padiglione 1, area Academy, i visitatori potranno quindi seguire show cooking a tema per tutta la durata della Manifestazione, con presentazione di prodotti e attrezzature, assaggi e degustazioni aperti a tutti. Gli stand adibiti all’attività didattica saranno due, per ospitare il gran numero di realtà interessate a raccontarsi attraverso i propri prodotti. Un’area sarà completamente dedicata al senza glutine e una sarà invece multi-prodotto con aziende convenzionali e realtà del gluten free.

Il fitto calendario di eventi gluten free vede la presenza di molte delle realtà sostenitrici dell’Accademia del gluten free, come Molino Pasini con le sue miscele senza glutine pensate per la panificazione e per la colazione all’italiana gluten free. Tutti in cucina, poi, per scoprire insieme quanto è facile e divertente cucinare in sicurezza senza glutine, grazie alle padelle e alle pentole Risolì Dr Green e ai forni Naboo Device di Lainox, fedeli alleati nella cucina gluten free di tutti i giorni. Grande spazio sarà dedicato alla pasticceria con innovativi cake e creme gluten free con Rue Flambee, ma anche bignè, pasta frolla e macaron con Delfin. L’acqua Filette si farà interprete di un nuovo modo di fare pasticceria all’insegna del vegan, mentre Jmc Alimentari presenzierà nel laboratorio con due show cooking, dedicati alle referenze di punta della linea di pasta fresca senza glutine: tortellini e ravioli. Idee per un senza glutine di qualità con Farmo e per un fast food più buono e sano, invece, con Caterteam, e freschi momenti con Stefano Dassie e il gelato gastronomico per il pubblico del senza glutine.

L’appuntamento è quindi al Padiglione 1 presso l’area Academy per show cooking e degustazioni con assaggio, dedicati a tutti i presenti e pensati appositamente per il pubblico di celiaci e intolleranti.

Con la moderazione di Lara Balleri, autrice gastronomica specializzata nel gluten free, interverranno per la parte pratica Francesco Favorito, pastry chef e fondatore della WGF Chef Academy, Franco Portioli, consulente della ristorazione, Elisa Piccioli, vincitrice 2014 del Campionato Universale del senza glutine, e Michela Consalter, specializzata in pasticceria vegan e alimentazione per diabetici.

Sponsor:

 

 

 

 

 

Partner:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Letture gluten free a Tuttofood 2015

Schermata 04-2457136 alle 16.50.51

Tuttofood 2015 e le letture gluten free
Senza glutine e buono davvero, il libro edito da Wingsbert House. Gli autori saranno presenti a Tuttofood 2015.

In quali alimenti è presente il glutine? Essere celiaci significa privarsi di pane, pizza e pasta o mangiarne di poco buoni?
Certo che no, ma occorre anche non prendere alla leggera l’alimentazione senza glutine, specie quando viene escluso per esigenze di salute.

Senza glutine e buono davvero, il nuovo libro di Francesco Favorito e Lara Balleri, edito da Wingsbert House, risponde con chiarezza alle tante domande che ci si pone nel senza glutine, spiegando anche quali sono gli alimenti da utilizzare per cucinare senza glutine in libertà. Farina di riso, mais, teff e quinoa sono gli ingredienti migliori per preparare in casa panificati, pasta fresca, torte e biscotti che nulla hanno da invidiare a quelli tradizionali, nel gusto e nell’aspetto. E se è vero che non è sempre facile ottenere risultati soddisfacenti, specie lavorando con ingredienti puri, sappiate che stavolta a guidarvi sono due veri professionisti del settore.

Già autori de La gioia del mangiarsano, i due professionisti hanno scelto di collaborare nuovamente alla stesura di questo volume dedicato all’alimentazione senza glutine. All’interno trova spazio un’ampia sezione dedicata alla celiachia, con indicazioni per neo diagnosticati ma anche per coloro che convivono con la celiachia da qualche tempo. Informazioni scritte in modo chiaro ed esaustivo, per sfatare falsi miti e fare chiarezza sulla celiachia e sulla vita del celiaco, anche per trovare ogni giorno la giusta motivazione per non sgarrare e non sentire il peso della privazione.

Dall’inventiva di Francesco Favorito e dalla penna gastronomica di Lara Balleri sono nate 40 ricette totalmente gluten free, pensate per la vita di tutti i giorni ma anche per le occasioni più speciali. Primi piatti di pasta fresca, panificati e dolci senza glutine, facili da realizzare e buoni da mangiare, fotografati da Iuri Niccolai, fotografo professionista specializzato in food.

Un libro adatto a celiaci e intolleranti al glutine, per informarsi e divertirsi in cucina, ma anche un volume dedicato a chi vuole saperne di più sulla celiachia, una volta per tutte.

Gli autori saranno presenti a Tuttofood 2015, Area Academy, Pad.1. Il libro sarà disponibile in libreria a partire da maggio.

info: lara@laraballeri.it

Tuttofood 2015 è Gluten Free

Tuttofood gluten free  2

Appuntamento dal 3 al 6 maggio a Milano per l’alimentare di eccellenza. Il comparto del senza glutine è presente con espositori, laboratori, show cooking e con il Campionato universale del gluten free.

Il senza glutine si è ormai affermato nel panorama alimentare come una tendenza sostenuta dal numero sempre crescente di consumatori celiaci e intolleranti al glutine. Quello che per alcuni è un fenomeno o una moda, per le aziende del food rappresenta uno zoccolo duro di consumatori ai quali rispondere con prodotti senza glutine, sicuri nella composizione e buoni nel gusto. Tuttofood si presenta anche quest’anno come lo specchio di esigenze e tendenze del mercato alimentare e mostra grande attenzione nei confronti d’intolleranze alimentari e cucina del mangiar sano.

È in questa filosofia che Fiera Milano ha scelto di avvalersi della collaborazione di Francesco Favorito e del team della World Gluten Free Chef Academy, di cui è fondatore, per creare del momenti didattici e dimostrativi nel senza glutine. Presso il Padiglione 1, Area Academy, i visitatori potranno seguire show cooking a tema gluten free per tutta la durata della Manifestazione, con presentazione di prodotti e attrezzature, assaggi e degustazioni aperti a tutti. www.worldglutenfreechefacademy.it

 

 

 

 

Lunedì 4 maggio, inoltre, grande appuntamento con il Campionato Universale di pasticceria e pizzeria senza glutine, organizzato dalla WGF Chef Academy in collaborazione con il Gluten Free Expo di Rimini e l’Università dei Sapori di Perugia. Il concorso decreterà il campione del mondo, professionista o amatore, che meglio sarà stato in grado di interpretare il senza glutine con la creazione di una pizza e di un dessert gluten free, prediligendo i prodotti naturalmente privi di glutine.

L’appuntamento per tutti è quindi all’insegna delle moderne esigenze e del piacere del cibo, e non avrebbe potuto essere diversamente per Tuttofood, la fiera dell’alimentare per eccellenza, in agenda dal 3 al 6 maggio, Fiera Milano. 

Gluten Free World Championship è organizzato in collaborazione con:

 

 

 

Per info Academy: lara@laraballeri.it
Per info stampa Fiera Milano:simone.zavettieri@fieramilano.it

« Older Entries