Category Archives: Gluten Free Expo 2013

Bottega senza glutine, l’e-commerce

BSG nasce nel 2000 per la volontà di un imprenditore celiaco, padre di due figli intolleranti al glutine. Racconta l’amministratore unico Cristina Salami: “La difficoltà di reperire prodotti diversi e il ridotto numero degli alimenti proposti in farmacia a quel tempo, mi spinse a contattare direttamente produttori, anche di piccole dimensioni e con limitate possibilità di distribuzione”; nacque così il primo e-commerce senza glutine nel quale il celiaco poteva acquistare da casa tanti alimenti diversi che BSG spediva direttamente al suo domicilio.

Nel 2003 BSG fu contattata da alcune aziende di ristorazione che avevano il duplice problema di rifornire direttamente con alimenti senza glutine le mense scolastiche, quelle aziendali ma anche gli ospedali, e, al tempo stesso, di fornire una più ampia gamma di prodotti. Fu questo il fattore che diede vita a quello che è ormai il core-business dell’azienda, specializzata nelle forniture all’ingrosso della Ristorazione Collettiva.

Attualmente BSG fornisce, oltre che strutture specializzate nella ristorazione collettiva, anche catene alberghiere e turistiche tra le quali le più importanti navi da crociera. Dopo quasi 14 anni di esperienza sugli alimenti senza glutine, BSG ha infatti seguito il trend restando forte del proprio percorso, ampliando la gamma degli assortimenti anche alimenti senza lattosio, lievito o uova, biologici o per la prima infanzia.

Al Gluten Free Expo 2013 l’azienda è stata presente testimoniando la propria attività e mettendosi a disposizione dei professionisti del settore.

[ilink url=”http://www.bsgsrl.eu”]Info[/ilink]

Bez gluten

logo BEZ GLUTEN-2

“Siamo importatori di prodotti gluten free ma gestiamo un partneriato con aziende artigianali che ci procurano prodotti giornalmente sfornati per gli utenti celiaci, sensibili al glutine o comunque traenti beneficio dall’esclusione dalla propria nutrizione delle proteine glutiniche”, lo racconta Raluca Grigoras, titolare di  MSG e  Progress srl. Il brand pilota è stato sin dall’inizio (2007) il produttore polacco BEZGLUTEN, con stabilimento principale in Krakovia e una gamma di prodotti per la prima colazione, paste alimentari, pane, dolci, birre, panettoni, cucina regionale, piatti pronti, ecc.

Importatore unico per Italia, Malta e Nord Africa, l’azienda distribuisce in negozi specializzati, farmacie, parafarmacie e settore Horeca del nostro Paese. Le dinamiche e la logistica distributiva presentano ordinarie difficoltà comuni a qualunque canale di vendita, a detta dell’azienda, e queste difficoltà si equilibrano con i vantaggi, come accade comunemente in tutti i settori produttivi e distributivi. Aggiunge Grigoras: “Le farmacie si occupano lodevolmente dell’intera materia da sempre. La  farmacia rimane un punto-acquisto di riferimento per rifornirsi del deglutinato. Solitamente la disponibilità dei prodotti e ben variegata, dal secco al surgelato. Non si può quindi non riconoscere l’efficace presenza di un primario gestore di salute in questo ambito tanto delicato. La farmacia anche nell’alimentazione dedicata, sostiene e soddisfa al meglio le necessità tutte del celiaco”. Accanto a questo canale di pregio, però, si colloca con forza il negozio specializzato del quale Grigoras ha esperienza diretta: “Gli shop specializzati, in continua espansione nell’intero Paese, costituiscono ormai presenze dinamiche e a volte paradigmali per la diffusione capillare del senza glutine. Lo spirito parafarmaceutico spinge tanti interessati, molti con lauree di sanità, a gestire in proprio la vendita al dettaglio dei prodotti gluten free, consolidando un successo previsto. Il nostro Free Frachising Il Mondo senza Glutine allestisce e avvia tali punti vendita autonomi in tutto il territorio italiano. Si pone al 1° posto nel settore dei punti vendita specializzati in franchising libero, 35 punti attivi alla data del 22.11.2013″.

Per l’esperienza dell’azienda, la GDO non appare ben attenta ai benefici che potrebbe comodamente offrire alla propria clientela intollerante, garantendo a se stessa migliori rientri, come spiega Grigoras: “Tanto spesso notiamo una gestione del corner senza glutine inspiegabilmente raffazzonata, fatte salve, come ovvio, alcune lodevoli realtà di preciso intento e completezza. Angoli dedicati ben forniti e gioiosi, con decine di prodotti diversi, darebbero prova che si è compreso quanto essi possano accrescere prestigio e business. Sono da scartare, pertanto, quegli sconsolanti pacchettini di pasta monomarca in espositori recanti la scritta, spesso poco visibile, che possono essere spesi i buoni mensili. Temiamo che sarà pur sempre una spesa limitata in quanto non vi si trova tutta la varietà di prodotti e di marche che il celiaco cerca”.

Sulla questione prezzi, la differenza accettabile fra il prodotto convenzionale e quello specificamente preparato per l’utenza celiaca per Raluca Grigoras non dovrebbe superare il 35-40%. Ma provvidenzialmente il meccanismo intrinseco delle vendite, cioè il confronto dei prezzi, allinea inevitabilmente i celiaci nella direzione del risparmio programmato e attento. In questo contesto la figura del distributore promuove di continuo la migliore offerta di prezzo, per qualità e quantità. Aggiunge Grigoras: “La concorrenza dà sempre i suoi buoni frutti a beneficio principalmente degli utenti-consumatori“.

L’azienda organizza molte iniziative per il mondo del senza glutine: campionature periodiche, promozioni, giornate di degustazione, incontri specialistici con relatori nutrizionisti, informativa continua tramite web e con cartaceo e fiere. “Anche se – sostiene Grigoras – dobbiamo pur dire che, solitamente, è la bontà dei prodotti e il benessere perdurante dopo l’assunzione di essi a tenere il timone del successo di vendita e della fidelizzazione verso alcune marche e per specifici prodotti”.

L’edizione 2013 ha visto l’azienda partecipare per il primo anno al Gluten Free Expo, dopo il sopralluogo come visitatori fatto nel 2012. Conclude Grigoras: “Ci accorgemmo allora dell’attenta presenza conduttiva, dell’ambiente ad hoc, dell’eco percepita successiva al dicembre di fiera. Quella appena vissuta del 2103 è stata una esperienza entusiasmante, per i contatti perfezionati e anche per il bellissimo incontro con un pubblico a diverso titolo interessato e gradevolmente partecipe a questa fiera del cibo di salute con la scoperta di tanti nuovi sapori che hanno sorpreso e intrigato ospiti ed espositori”.

[ilink url=”http://www.bezglutenitalia.it”]Info[/ilink]

Solo mais

trio

La scelta dell’azienda, come dice anche il marchio, è quello di lavorare solo il mais e, nel caso specifico, di produrre esclusivamente gluten free. Le referenze sono salate (Soffi di Polenta, Soffi di polenta “I Corti”, Sfoglie di Polenta) e dolci (Dolcezze di mais, krumais, polentone). Racconta il responsabile vendite Luca Zanardo: “Il nostro canale di vendita sono negozi specializzati, gastronomie salumerie e alimentari specializzati. Nella GDO non siamo presenti. Per quanto riguarda le farmacie e gli specializzati a oggi siamo presenti poco in quanto i nostri prodotti non sono ancora mutuabili”.

Sulla questione prezzo l’azienda dichiara: “Il problema del prezzo secondo noi è relativo, il nostro prodotto è consumato sia da persone celiache che non la differenza del prezzo non dovrebbe esistere per le due categorie. La differenza del prezzo sta sempre nelle materie prime che compongono il prodotto”. Poi giunge: “Puntiamo tutto sui nostri ingredienti sia nella semplicità che nella qualità delle materie prime che impieghiamo“.

L’azienda è giovane e presente all’edizione 2013 del Gluten Free Expo per far assaggiare il proprio prodotto ma avere anche il tempo di raccontarlo. Avviata nel 2010 l’azienda è in evoluzione e annuncia nuovi prodotti dolci e salati per il 2014.

[ilink url=”http://www.solomais.com”]Info[/ilink]

I dati del Gluten Free Expo 2013

GFE13 copia

Il Gluten Free Expo si è da poco concluso a Brescia e Juri Piceni e Mariapia Gandossi, organizzatori dell’evento giunto alla seconda edizione, hanno già rilasciato i dati della manifestazione.
Le cifre di quest’anno sono tutte all’insegna della crescita significativa:

  • ingressi aumentati del 33% con più di 8400 visitatori;
  • incremento del 45% di espositori presenti con 80 aziende in rappresentanza di oltre 100 marchi;
  • 98% di area espositiva occupata in più rispetto allo scorso anno.

Oltre 100 i giornalisti accreditati, di stampa locale, nazionale, internazionale e di settore.

La parte dei contenuti inerenti la celiachia e il senza glutine ha registrato oltre 60 ore di show cooking, 15 ore di Junior Lab e più di 20 ore di convegni.

inoltre, l’edizione 2013 è stata anche sede prestigiosa del Guinness World Record ad opera dei Record Pizza Men di NIP Food per il panino più lungo del mondo che misurava 58 metri e 10 centimetri, e per il primo concorso mondiale di birre senza glutine organizzato da Nonsologlutine, che ha visto primeggiare la Tripel del birrificio belga Brunehaut, distribuita da JMC srl.

A completare il prestigio nazionale e internazionale la grande presenza di buyers e ospiti stranieri provenienti da tutta l’Europa, Canada, USA, America Latina e Asia.

Lara Balleri

[ilink url=”http://www.glutenfreeexpo.eu”]Info[/ilink]

Bialimenta

La Bioalimenta nasce a Fara San Martino, in Abruzzo, nel versante orientale del Parco Nazionale della Maiella. In questo borgo, natura, tradizione e storia si fondono. Racconta l’amministratore delegato Pietro Falco Rotunno: “Diamo continuità alla tradizione pastaia di questo piccolo Paese, ma grande per la quantità e qualità della pasta che qui si produce, restituendo il gusto della pasta anche al consumatore che apprezza o necessita di un’alimentazione priva di glutine”.

L’azienda ha costruito uno stabilimento a dimensione d’uomo per produrre esclusivamente alimenti dietetici, nel quale realizza Gnocchi di patate, pasta lunga, corta, a nido, paste speciali, regionali, pane, farine e salse pronte per un totale di oltre 70 referenze tutte rigorosamente senza glutine.

L’azienda, che opera con il marchio Bialimenta in farmacia e Farabella in GDO, nei canali tradizionali e dettaglio specialistico, riconosce a ogni canale un differente valore, come spiega Rotunno: “La GDO è più agevole da seguire per via del rapporto diretto che si intrattiene, ma non può evidenziare tutta la nostra gamma per lo scarso spazio dedicato ai prodotti gluten free. Solo poche farmacie hanno potuto creare spazi dedicati esclusivamente agli alimenti senza glutine, ma la loro presenza capillare sul territorio assicura ovunque la presenza dei prodotti e un servizio professionale per il consumatore”. Sui negozi specializzati aggiunge:”[…] offrono una completa e vasta gamma di prodotti mirati per il consumatore celiaco e un servizio eccellente. Sono in crescita costante ma resta il dubbio sulla loro sopravvivenza per la scarsa redditività dell’esercizio, sempre più costoso, superabile soltanto con un volume d’affari adeguato”.

Un solo claim La Natura fa la differenza per quest’azienda che racconta la sua politica di prezzo e qualità, per voce dell’amministratore delegato Rotunno: “Il costo di un prodotto è in netta relazione con le scelte dell’imprenditore per la gestione dell’impresa. La nostra missione è quella di assicurare qualità, processo senza fine, con l’adozione di processi pensati per limitare al massimo l’alterazione delle caratteristiche naturali delle materie prime da trasformare”.

Questi ingredienti sono ottenuti dalla molitura di cereali NO OGM e naturalmente privi di glutine accuratamente selezionati e dosati dai maestri pastai dell’azienda. Aggiunge Rotunno: “Abbiamo rifiutato una logica industriale, più facile, veloce e remunerativa, che impiegherebbe però tecnologie e ingredienti capaci di alterare la qualità naturale dei prodotti alimentari. Tutto questo ha un costo, ci pone a livelli dei prezzi più alti del senza glutine, ma assolutamente non confrontabili con quelli della pasta convenzionale. Quest’ultima, con un prezzo variabile al consumo da € 0,49 a 1,39 per g 500, ha costi di produzione di neanche un quarto di quella senza glutine per via dei maggiori volumi produttivi ed un costo di circa la metà delle materie prime”.

I progetti per il 2014 riguarderanno certamente il rinnovamento del pack del prodotto, ma anche attività di comunicazione e servizi presso i punti vendita con show cooking altamente qualificati. Al gluten Free Expo 2013 l’azienda ha presentato l’intera gamma e lanciato l’ultima nata, la pasta fresca stabilizzata, con shelf life di sei mesi a temperatura ambiente: è ideale cotta per 5-12 minuti a seconda del formato e del gusto personale.

[ilink url=”http://www.bioalimentasrl.it”]Info[/ilink]

Liberaire

“Il Gluten Free Expo è per noi la piattaforma più importante per il lancio dei nostri prodotti senza glutine in Italia”, lo dichiara il general manager Rob Grabert. “Abbiamo deciso di esporre al Gluten Free Expo per far conoscere il nostro marchio Liberaire“.

Il panificio Liberaire opera in Olanda nel settore della panificazione dal 1950 e dagli anni ’70 esclusivamente come panificio biologico. A quel tempo il comparto biologico era ancora agli albori, ma la possibilità di utilizzare ingredienti 100% naturali affascinava l’azienda fin dall’epoca. Continua Grabert: “Ora siamo uno dei più grandi panifici biologici del Nord Europa con una vasta gamma di prodotti da forno che vengono consegnati ogni giorno nei negozi specializzati e nei supermercati”. Con l’aumentato numero di persone che necessitano di una dieta priva di glutine, fenomeno intensificatosi soprattutto negli ultimi anni, il panificio ha deciso di realizzare una vasta gamma senza glutine a marchio Liberaire.

Spiega Grabert: “Ci distinguiamo anche perché siamo certificati bio, quindi Liberaire usa solamente materie prime biologiche di alta qualità ed esclusivamente naturali”. La gamma dei soli prodotti senza glutine è composta da più di 100 referenze, al momento per il mercato italiano ve ne sono 32 disponibili, di cui 15 mutuabili. Racconta Rob Grabert, general manager dell’azienda: “I prodotti sono tutti a marchio Liberaire ed è stato scelto lo slogan La libertà della scelta, la sorpresa del sapore, due elementi che sono sempre al centro della nostra attenzione. Infatti grazie all’esperienza di oltre 40 anni di attività e lo staff altamente qualificato, studiamo e sviluppiamo continuamente nuove idee e ricette per andare incontro alle esigenze dei clienti”.

La libertà della scelta perché Liberaire offre una vasta gamma dal pane ai biscotti, dai dolci ai richiestissimi Wafel Belga. La sorpresa del sapore perché, come testimoniato anche quest’anno in occasione del Gluten Free Expo, i consumatori gradiscono molto il sapore, provando nuovi gusti e nuovi ingredienti.

Aggiunge Grabert: “Tutto ciò ci dimostra l’ apprezzamento del pubblico e ci dà la motivazione per portare avanti il progetto Liberaire cercando di migliorarci sempre di più a beneficio del consumatore. Attualmente l’azienda punta al consumatore finale per la vendita diretta tramite lo shop online e offre un servizio completo anche ai vari punti vendita, come negozi specializzati, la GDO e le farmacie, anche a private label. Conclude il general manager dell’azienda Rob Grabert: “Siamo certi che aver partecipato al Gluten Free Expo ci abbia dato lo slancio giusto per conquistare il mercato italiano e la fiducia dei consumatori, che hanno tanto gradito i nostri prodotti”.

[ilink url=”http://www.liberaire.it”]Info[/ilink]

Celiachia oggi

Celiachia Oggi nasce con l’obiettivo di informare e sensibilizzare, attraverso articoli di approfondimento dedicati alla patologia, ai sintomi, alla ricerca in campo medico-scientifico, quante più persone possibili sul mondo gluten free. Attraverso la collaborazione di chef specializzati nella cucina gluten free, in ogni numero i lettori possono trovare ricette originali, consigli per panificare, preparare dolci e tutti i piatti più comuni in versione senza glutine, senza per questo rinunciare al piacere della buona tavola. Racconta l’amministratore unico Simone Circi: “Siamo una casa editrice, facciamo informazione da circa trent’anni. Ci siamo avvicinati al settore del senza glutine da due anni e mezzo, lanciando sul mercato la testata bimestrale Celiachia Oggi, dedicata a tutti i celiaci e distribuita nelle edicole sull’intero territorio nazionale. Inoltre pubblichiamo da diversi anni la rivista Diabete Oggi, rivolta ai diabetici”.

Sappiamo che in Italia, si stima che 1 persona su 100 sia celiaca. Attualmente l’unica cura efficace per questa patologia, ma anche il primo ostacolo quotidiano per ogni celiaco, è la dieta gluten free. Negli ultimi anni sono stati fatti notevoli passi avanti nel mercato del senza glutine e oggi è possibile trovare una maggiore offerta di prodotti, non solo nelle farmacie ma anche nei supermercati. Simone Circi racconta il suo parere: “Tuttavia, se da una parte sembra esserci una maggiore attenzione alla qualità della vita dei celiaci, le recenti decisioni del Parlamento Europeo sembrano andare in tutt’altra direzione, declassando i celiaci dai gruppi le cui esigenze alimentari sono tutelate, come se la dieta senza glutine fosse una semplice moda e non l’unica terapia possibile per chi è affetto da questa patologia”.

La rivista è stata accolta bene dalle aziende produttrici che in alcuni casi hanno avviato una pianificazione pubblicitaria sulla testata per promuovere i propri prodotti gluten free. Al Gluten Free Expo 2013 la casa editrice è stata presente con uno stand per dare informazioni sulla rivista e permettere a tutti di acquistarla. Simone Circi spiega che l’esperienza in fiera è stata positiva e ha portato risultati interessanti: “Ci ha permesso di confrontarci direttamente con le persone celiache e di comprenderne meglio le esigenze. Ma è stata anche una buona occasione per dare visibilità alla nostra rivista e per promuovere la sua diffusione tra chi ancora non la conosceva”.

[ilink url=”https://www.facebook.com/CELIACHIAOGGI”]Info[/ilink]

Eurospital

“Eurospital è un’azienda farmaceutica con oltre 60 anni di storia – spiega il marketing manager Giuliano Filippi. Poi aggiunge: “Per noi il senza glutine ha rappresentato una nuova sfida ed è la naturale evoluzione del background scientifico che vede Eurospital come uno dei maggiori player a livello mondiale nella diagnosi della patologia“.

A marchio Piaceri Mediterranei vi sono ormai quasi 80 referenze in tutti i maggiori comparti del mercato: pane, pasta, sostituti del pane, dolci, snack e celebrativi. Il claim scelto è Mangi bene, vivi con gusto, sintesi dell’approccio della linea verso un’alimentazione sana e corretta fondata sui dettami del modello alimentare mediterraneo, senza però rinunciare al gusto e alla convivialità di un’alimentazione anche senza glutine.

I prodotti sono distribuiti in farmacia e negozi specializzati, dato il background farmaceutico dell’azienda, e ognuno di questi canali ha le sue caratteristiche specifiche, come spiega Filippi: “Le farmacie presentano un approccio molto eterogeneo al business dedicando spazi e risorse molto diverse da punto vendita a punto vendita, quindi l’approccio commerciale deve essere quasi customizzato. I negozi specializzati invece, avendo investito solo su questo business, presentano una maggiore facilità di entratura ma il grosso problema risultano i pagamenti legati a quelli delle ASL locali”.

Il Gluten Free Expo 2013 è stata una delle iniziative a cui Eurospital ha partecipato per incontrare il pubblico del senza glutine, così come lo sono anche le giornate di degustazione nei punti vendita. In fiera ha presentato in particolare Le Bontà del Mattino, la nuova gamma di prodotti pensata per la colazione gluten free della famiglia. Nuovi lanci sono attesi per il 2014.

Info

GFE13 Programma definitivo

Avrà luogo in questi giorni il Gluten Free Expo 2013 pronto ad accogliere espositori, pubblico, buyers e professionisti che nei giorni dal 15 al 18 novembre percorreranno i corridoi del padiglione fieristico Fiera di Brescia alla scoperta del mondo Gluten Free. Forti del successo ottenuto lo scorso anno, gli organizzatori hanno investito molto anche sul mercato estero attraverso viaggi in Europa, Canada e USA per studiare il mercato internazionale e poterlo avvicinare alle aziende italiane e non che saranno presenti alla seconda edizione. Una delle novità importanti di quest’anno, infatti, è il salottino che verrà allestito al piano superiore del padiglione nel quale verranno accolti più di 3000 buyers della GDO esteri e nazionali che attraverso il servizio di matchmaking stanno già prendendo appuntamento in esclusiva direttamente con le aziende presenti.

Gli organizzatori riconfermano le iniziative che l’anno scorso hanno raccolto maggiore successo come il Master Lab, nel quale si alterneranno gli chef più importanti del mondo del senza glutine proponendo dimostrazioni gratuite di cucina gluten free.

Ritorna anche lo Junior Lab, il laboratorio interamente dedicato ai bambini tra i 6 e i 12 anni nel quale i piccoli chef potranno mettere le mani in pasta e divertirsi scoprendo il piacere delle ricette gluten free.

Per i professionisti del settore anche quest’anno sono stati organizzati, in collaborazione con AIC Lombardia ONLUS, laboratori pratici e corsi teorici che permetteranno agli iscritti di acquisire le conoscenze e le capacità necessarie a proporre nelle loro attività cibi senza glutine, e perché no, di scambiarsi opinioni e esperienze in un clima di arricchimento personale e professionale. Un’altra novità di quest’anno è il Pizza Lab nel quale tutti potranno partecipare a lezioni pratiche e teoriche volte a svelare gli ingredienti e i metodi fondamentali per preparare pizze gluten free gustose e invitanti.

Inoltre, grazie alla rinnovata collaborazione con gli Spedali Civili di Brescia, anche quest’anno sarà possibile presenziare ai diversi incontri sul tema del senza glutine tenuti dal professor Lanzini, primario dell’unità di gastroenterologia degli Spedali Civili, e della sua équipe. Presso la Conference Room sarà, inoltre, possibile prendere parte alla conferenza tenuta da Federfarma che avrà come tema i nuovi orizzonti che si propongono nel rapporto tra il mondo della celiachia e la farmacia.

La giornata di sabato sarà un giorno importante sotto molti punti di vista: si partirà con l’inaugurazione del Gluten Free Expo alla quale parteciperanno i rappresentanti delle istituzioni. Si proseguirà poi con l’attestazione del Guinness World Record ad opera di NIP Food. La squadra, capitanata da Dovilio Nardi, ha scelto il Gluten Free Expo come sede per il raggiungimento di questo importante traguardo e lavorerà fin dalle prime luci dell’alba per realizzare il panino senza glutine più lungo del mondo.

Gli organizzatori del Gluten Free Expo stanno già lavorando alla terza edizione della manifestazione che si terrà nel 2014 e che, già da ora, si prospetta come un evento all’insegna delle novità. Tante sono le iniziative che gli organizzatori hanno in serbo per il pubblico, per gli espositori e per i professionisti e alle quali lavorano ormai da mesi. Alcune di queste sono l’ottenimento di certificazioni importanti quali ISF CERT e la continua collaborazione con Expo 2015. Inoltre, il Gluten Free Expo è già stato inserito nel calendario fieristico internazionale del 2014 della Regione Lombardia.

Info

World Gluten Free Beer Award

Avrà luogo sabato 16 novembre il World Gluten Free Beer Award, promosso da Nonsologlutine, Associazione di formazione e promozione culturale che si occupa delle eccellenze gastronomiche senza glutine, in collaborazione con l’Associazione Degustatori Birra senza Glutine, il Gluten Free Expo e la società di ricerche scientifiche UL-Conal.

Le birre partecipanti sono quelle regolarmente in commercio senza glutine in qualunque Paese del mondo. la giuria composta da professionisti de settore (birrai, degustatori di birra, giornalisti, ecc.), procederà a un’analisi organolettica, che si unirà alla verifica dell’assenza di glutine tramite test R5 ELISA. Si consegneranno medaglie d’oro, d’argento e di bronzo, suddividendo i punti disponibili in esame visivo, olfattivo, gustativo, aderenza allo stile dichiaro e contenuto di glutine.

I vincitori saranno proclamati entro il 18 novembre nell’ambito del Gluten Free Expo che ospita l’evento.

[ilink url=”mailto:alfonso@nonsologlutine.it”]Info[/ilink]

« Older Entries