Category Archives: Senza glutine

GustaMente, la nuova filosofia alimentare nel segno della tradizione

gustamente

 

Taste Italy, proprietaria del nuovo marchio GustaMente, è un’azienda che si affaccia al mondo del Senza Glutine con un progetto molto interessante. “L’idea –spiega il Presidente Antonio Montanini – nasce dall’esigenza di rispondere ai cambiamenti che stanno avvenendo nei mercati mondiali, dove emergono sempre nuovi trend e gli stili di vita si evolvono e mutano: gli orizzonti si ingrandiscono e nascono nuovi bisogni. Si sviluppano e crescono in maniera preponderante diversi settori: Gluten Free, privi di allergeni, cibi funzionali che pur mantenendo il gusto e la genuinità, con ingredienti provenienti da territori selezionati e di origine controllata, sono attenti al benessere”.

Per rispondere a questi bisogni Taste Italy ha riconvertito in modo esclusivo il proprio stabilimento di pasta ripiena che vanta una storia di oltre 40 anni, garantendo così la continuità del know how e delle capacità artigianali maturate nel tempo. “La completa conversione – aggiunge il Presidente – assicura al consumatore l’assenza di cross contamination, garantendo così una gamma di prodotti privi di rischi”.

ALIMENTAZIONE SANA PRESERVANDO LE TRADIZIONI ALIMENTARI

La filosofia di GustaMente esprime l’idea di gustare i genuini sapori della tradizione culinaria italiana, ma in modo consapevole, rispettando il nostro corpo e la nostra mente. Gustamente nasce dall’idea di gustare ragionando, ecco il doppio senso del termine stesso, che racchiude due significati: il primo è Gusta con la Mente ed il secondo è dato dal fatto che GustaMente ricorda il termine “giustamente”, in modo corretto. Ecco che tradizione e innovazione si “amalgamano”, creando una gamma di prodotti di pasta fresca all’uovo Senza Glutine unici. “La Mission – prosegue Montanini – è fornire a persone che hanno esigenze nutritive e dietetiche speciali, la possibilità di deliziare di buoni e genuini prodotti alimentari tipici della cucina Italiana, realizzati con ingredienti privi di allergeni, sani, con una qualità nutrizionale elevata e caratteristiche funzionali (Biologico, Gluten Free, Nutraceutico, Vegetariano, Vegano)”.

TECNOLOGIA ALIMENTARE ALL’AVANGUARDIA

Il fiore all’occhiello dell’azienda è il metodo di produzione che consente di realizzare prodotti di alta qualità (grazie all’utilizzo di materie prime controllate e di eccellenza, oltre ad una attenta ricettazione) su scala industriale, quindi con quantitativi in grado di soddisfare le esigenze di ogni tipo di canale distributivo garantendo un adeguato standard qualitativo e produzioni su larga scala“Dal punto di vista tecnico – afferma Montanini -, un particolare processo di trattamento del prodotto (senza l’aggiunta di conservanti), permette di ottenere prodotti con una shelf life di vari mesi, conservabili in o fuori frigo, mantenendo nel tempo inalterate le proprie caratteristiche organolettiche e nutrizionali. GustaMente è unico al mondo nella categoria pasta all’uovo Gluten Free ad aver realizzato un prodotto con tali caratteristiche. Per Taste Italy, il Gluten Free Expo è l’anteprima Mondiale del Marchio GustaMente e quindi dell’unico prodotto industriale di pasta ripiena (Tortellino, ecc.) Gluten Free”. Una vasta gamma di formati e relativi ripieni permette una grande personalizzazione del prodotto, così da rispondere alle esigenze del singolo richiedente. E’ inoltre previsto un ampliamento della gamma con altre referenze sempre della tradizione culinaria italiana, riviste secondo una logica salutistica.

UNA DISTRIBUZIONE A 360°
L’inserimento dei prodotti nei diversi canali commerciali sarà graduale, ma prevede la più ampia copertura. Inizialmente il prodotto sarà commercializzato, date le sue caratteristiche salutistiche, all’interno di farmacie e negozi specializzati. Si prevede però una diffusione anche in GDO a livello capillare italiano ma soprattutto europeo e americano. Ma non è tutto. “Sono anche previste – afferma il Presidente – linee e formati dedicati il canale HO.RE.CA. in quanto è strategica la presenza di una gamma come quella offerta da GustamMente specifica nei ristoranti, catering, mense e bar, canali che sempre più richiedono i prodotti Senza Glutine per garantire un’offerta completa al loro pubblico”.
L’azienda è strutturata con dei distributori di area per quanto riguarda il canale Farmacia e con degli importatori per quanto riguarda l’Estero. Inoltre, il cliente potrà acquistare i prodotti direttamente dalla piattaforma di e-commerce presente all’interno del sito.
Il tutto supportato da iniziative di marketing e comunicazione, prima fra tutte la presenza alla fiera Gluten Free Expo di Rimini (PAD. B7 STAND 8ABCD). In particolare, in occasione del GFE, GustaMente sarà presente su tutti i canali e media collegati alla fiera, come il catalogo tascabile che appositamente creato e distribuito nel corso della manifestazione. Inoltre all’interno dello stand sono previste degustazioni, brochure illustrative e altri materiali di comunicazione.

L’AZIENDA GUARDA AL MONDO DELLE INTOLLERANZE

Gli alimenti senza glutine sono solo il punto di partenza per l’Azienda che nei progetti futuri prevede già l’ingresso in altri comparti quale quello degli alimenti senza lattosio. “L’idea – spiega Montanini – è di creare diversificate linee di prodotti in risposta alle diverse esigenze salutistiche, dal mondo delattosato al biologico, in modo che il consumatore nel tempo associ il marchio GustaMente alla tradizione legata al benessere, un brand a cui riferirsi ogni qualvolta si desideri gustare i sapori di un tempo ma con una declinazione legata al benessere e alla genuinità”.

I PUNTI DI FORZA DEI PRODOTTI GUSTAMENTE

• Prodotti Gluten Free, realizzati in uno stabilimento dedicato, privo di possibili contaminazioni incrociate
• Varietà e possibilità di customizzazione per rispondere ad ogni esigenza
• Eccellenza delle materie prime e dei prodotti utilizzati, grazie ad un’approfondita selezione dei migliori fornitori locali

I FORMATI
• Tortellini
• Tortelloni
• Cappelletti
• Ravioli
• Ravioloni
• Mezzelune
• Saccottini

I RIPIENI SPECIALITA’
• prosciutto crudo
• carne
• ricotta e spinaci
• funghi
• formaggi misti
• al tartufo
• speck e rucola
• pomodoro mozzarella basilico

L’AZIENDA
NOME E RAGIONE SOCIALE: Taste Italy S.r.l.
INIZIO ATTIVITÀ PRODUTTIVA: 1972
COMPARTI: Senza Glutine, Lattosio, Nutraceutica
GAMMA: Pasta all’uovo ripiena e non.
CANALI DISTRIBUTIVI: Farmacie, Negozi Specializzati, GDO, HO.RE.CA.
ADDETTI: 17
SEDI PRODUTTIVE: 1
CERTIFICAZIONI: Bolli CEE – ISO 9001 – IFS – BRC – KOSCER – FDA
MARCHI: GustaMente
SITO: www.gustamente.it

Gluten Free Expo 2015 ai nastri di partenza

gfe_image1

Presentata ufficialmente la quarta edizione del salone internazionale dedicato ai prodotti e all’alimentazione senza glutine. L’appuntamento con Gluten Free Expo, l’unica manifestazione internazionale certificata dedicata interamente ai prodotti e all’alimentazione senza glutine, è dal 14 al 17 novembre 2015 a Rimini Fiera e già dai numeri si preannuncia un evento di sicuro successo.

“L’edizione 2015 – commenta la event manager Mariapia Gandossi – quest’anno ha registrato un aumento dei volumi del 57% rispetto alla scorsa edizione”. La crescita non è solo quantitativa. “In qualità di fiera internazionale certificata – prosegue il direttore Juri Piceni – Gluten Free Expo ha visto un aumento di espositori provenienti dall’estero, non solo da tutta Europa, ma anche dal resto del mondo, come Perù e Malesia, con tipologie di espositori che soddisfano le esigenze di tutta la filiera produttiva”.

Anche l’interesse dei visitatori professionali e buyer stranieri è cresciuto notevolmente, tanto che ad oggi sono già pervenute richieste da tutta Europa, Usa, Paraguay, Russia, Canada, Australia, Cina, Africa. Per questo è stata attivata una nuova piattaforma di matching per permettere a tutti i buyer di prendere appuntamento direttamente con gli espositori del Gluten Free Expo. Altre importanti novità sono l’ottenimento del patrocinio da parte del Ministero dello Sviluppo Economico e il fatto che anche quest’anno il Gluten Free Expo, aderendo al “Progetto di valorizzazione del sistema fieristico nazionale” ha affidato il compito di certificazione dei dati fieristici a ISFCERT, Istituto per la certificazione dei dati Statistici Fieristici riconosciuto da ACCREDIA.

Il programma della quarta edizione prevede 60 show cooking con contenuti dedicati anche al mondo della ristorazione presso i due laboratori, Master Lab e Pizza Lab, 35 conferenze, seminari e presentazioni delle ultime novità editoriali che si terranno nell’innovativa Arena Centrale. Si svolgerà inoltre il Campionato Europeo di pizza senza glutine organizzato dalla rivista Pizza e Pasta Italiana.

Napoli, il punto sul canale farmacia

interventi_bassa

Si è svolto giovedì 12 giugno a Napoli il convegno dal titolo “Food in Farmacia”. Un momento di confronto sul tema della celiachia ma anche sugli aspetti relativi ai canali distribuitivi legati alle peculiarità della farmacia nei diversi segmenti dell’alimentare. L’incontro è stato promosso da Paola Gallas Networking con il direttore Paola Gallas che ha spiegato come i farmacisti possano creare momenti di approfondimento e informazione in farmacia per aumentarne la pedonabilità, con figure come il nutrizionista in grado di dare una serie di indicazioni ai celiaci, al fine di offrire loro indicazioni che partono dal suggerire l’alimento sicuro ma riguardano il più ampio quadro nutrizionale del paziente. Per differenziarsi, in farmacia occorre puntare su frazionamento dei buoni, qualità dei prodotti, linee dedicate, assaggi e degustazioni, oltre che sull’approccio informativo e consulenziale rivolto al paziente.

“La celiachia è considerata una patologia di facile gestione sempre che venga portata avanti una giusta dieta con la massima diligenza. Qualora si facciano strappi alla regola, la patologia è in grado di dar vita all’insorgenza di danni di non poco conto, quali lo sviluppo di adenocarcinomi e linfomi” – queste le parole del Dott. Antonio Rispo Responsabile del Centro Celiachia dell’Adulto afferente alla Gastroenterologia ed Epatologia dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II di Napoli. Il relatore ha fornito dati aggiornati e attendibili sulla celiachia (sintomi e patologie correlate), sulla base dei numerosi pazienti celiaci che il Centro campano accoglie e segue ogni anno.

Da annoverare l’intervento del Prof. Alberto Ritieni, docente di Chimica degli Alimenti dell’Università di Farmacia Federico II di Napoli. Ha mostrato le caratteristiche del glutine negli impasti, spiegando che sostituirne la presenza comporta compromessi di genere nutrizionale e di ingredientistica, quali l’aggiunta di una certa quantità di grassi, con conseguente aumento delle kilocalorie per prodotto.

Gli aspetti psicologici della vita del celiaco sono stati trattati dalla Dott.ssa Adriana Napoletano psicologo AIC Campania Onlus, introdotta da Teresa D’Amato Presidente AIC Campania Onlus, partner dell’evento, che ha invece fortemente sottolineato l’importanza del progetto dell’alimentazione fuori casa, per ridurre il più possibile i disagi sociali dei celiaci, come ha dichiarato: “spesso costretti a viaggiare di meno o a rifiutare inviti in strutture prive di punti di ristoro adeguati”.

La seconda parte dell’evento, moderata da Lara Balleri, esperta del senza glutine e project manager di mangiaregiusto.it, è stata aperta dal Dott. Michele Di Iorio, Presidente di Federfarma Campania, che ha patrocinato l’evento, e di Federfarma Napoli. Ha dichiarato: “L’importante è che il collega farmacista sia sempre più preparato in materia di alimentazione affinché possa contribuire a mantenere lo stato di salute e di benessere del cittadino”. Ha proseguito auspicando che la Regione Campania non divenga miope di fronte a questo disagio, come accaduto in passato per i nefropatici. Ha concluso mettendo a tacere le polemiche che vogliono farmacia e GDO come canali competitor del senza glutine anche in Campania, dicendo: “Non ho nessun pregiudizio affinché il buono venga reso spendibile anche nei supermercati, ma è importante che il farmacista riesca a interpretare l’evoluzione culturale aiutando il paziente a mantenersi aderente a un’alimentazione senza glutine priva di sgarri. Il farmacista si distinguerà sempre per la propria professionalità”.

Alla tavola rotonda hanno partecipato anche il Dott. Raffaele Petrone, Farmacia Petrone di Napoli e la Dott.ssa Francesca Gaudio, Farmacia Gaudio di Marano, che hanno portato alla platea la loro esperienza di farmacisti specializzati nel comparto del senza glutine, ricordando le specificità di un pubblico così esigente e sempre più numeroso come quello dei celiaci. Hanno detto: “I pazienti celiaci necessitano di un farmacista/addetto dedicato, di ampi assortimenti e di un costante aggiornamento sugli ultimi prodotti immessi sul mercato“.

Un sentito ringraziamento va dall’organizzazione ai partner dell’evento Gluten Free Expo di Rimini, AIC Campania Onlus e l’Università di Farmacia Federico II di Napoli e a tutti coloro che sono intervenuti.


Napoli – Food in farmacia (13.06.14) di Pupia

Info

Less is more: moda o salute?

Fra i prodotti salutistici, quelli che puntano sull’eliminazione di grassi, sostanze non salutari o possibili elementi incompatibili con le esigenze di alcuni consumatori stanno assumendo sempre più importanza. Lo evidenziano anche i dati presentati da Nielsen nel rapporto “Gli italiani e la buona tavola”.

I prodotti identificati come “less is more”, o alimenti “alleggeriti” spesso offrono un vantaggio per la salute, o almeno così vengono percepiti dai consumatori: il 35% di un panel di intervistati li ritiene infatti importanti per l’assenza di colesterolo, di grassi (29%), di sodio (29%), di zucchero (27%),di calorie (22%). Gli italiani, inoltre, sono interessati alle porzioni controllate (21%), senza carboidrati (18%), a basso contenuto di fruttosio (16%), senza caffeina (12%) e senza glutine (11%).

Un interesse che si traduce in precisi trend di mercato. Diversi prodotti presentati come leggeri e più facilmente digeribili sono cresciuti nell’ultimo anno.

Senza grassi
Il segmento sviluppa un giro d’affari totale di circa 25 milioni di euro, rappresentati in massima parte da patatine e formaggi. In entrambi i casi, il prodotto light o delattosato rappresenta il 4/5% del totale del mercato di riferimento. Nell’anno mobile terminante a marzo 2015 i formaggi hanno sviluppato un giro d’affari di 10 milioni di euro, con un incremento del 2% rispetto ai dodici mesi precedenti. Più netto l’incremento delle patatine light, che mettono a segno un +9% raggiungendo gli 11 milioni di fatturato.
Peccato che quattro fra i maggiori produttori del settore, San Carlo, Amica Chips, Pata, Ica Foods, siano stati pesantemente sanzionati dall’Antitrust per aver attribuito a taluni prodotti specifiche caratteristiche nutrizionali o salutistiche non corrette.

Senza lattosio
I prodotti a ridotto contenuto di lattosio sviluppano complessivamente 477 milioni di euro di vendite, in crescita del 15% nei dodici mesi considerati. Il trend più dinamico è quello del latte di riso, con un incremento del 39% per un totale di 29 milioni di euro, seguito dal latte di soia con un +23% (103 milioni di euro) dal latte fresco microfiltrato ad alta digeribilità con un +11% (36 milioni di euro) e dal latte UHT alta digeribilità, che con un +9% totalizza 211 milioni di giro d’affari. Cala invece del 7% il latte fresco.

“Meno glutine”
La definizione del segmento data dal rapporto Nielsen è già emblematica della confusione che regna nel settore, visto che i dati considerati si riferiscono, giustamente, a pasta e biscotti senza glutine.
Il comparto registra un incremento globale del 31%, guidato appunto dai due segmenti citati. La pasta cresce del 33% attestatosi su un volume d’affari di 23 milioni di euro annui, contro gli 874 milioni della pasta di semola che registra una flessione dell’1%. I biscotti mettono a segno un +34% per un totale di 14 milioni di euro, contro i 993 milioni degli analoghi prodotti convenzionali, anch’essi in flessione dell’1 per cento.

I risultati delle patatine, che premiano sostanzialmente claim che non coincidono con il reale contenuto salutistico dei prodotti, indicano un comportamento “emozionale” di un consumatore fortemente influenzabile e poco attento, o poco capace, di leggere e interpretare le etichette degli alimenti.

L’attenzione alla salute è un fenomeno di moda? Lo lasciano supporre anche i dati del senza glutine, che superano di gran lunga quelli attesi in base all’incidenza della celiachia in Italia, che si attesta intorno all’1%.
Il caso degli Stati Uniti è emblematico: meno dell’1% della popolazione è celiaca, il 6% è ipersensibile o intollerante ma ben il 30% degli americani adulti sceglie di evitare il glutine. C’è addirittura chi parla di una “bolla” del senza glutine che finirà per sgonfiarsi. Di certo, siamo di fronte a un mercato gonfiato nelle dimensioni e nei prezzi, che nei prossimi anni dovrà stabilizzarsi su valori più attinenti alla realtà.

Gluten free ma non solo a Tuttofood 2015

_bassa

Si è da poco conclusa l’edizione 2015 di Tuttofood, la fiera biennale che quest’anno si è svolta in concomitanza con l’avvio di EXPO a Milano.

Quello dell’Ho.Re.Ca. si conferma un padiglione di forte interesse per i visitatori, anche grazie alla spettacolarità degli eventi e delle dimostrazioni. Positivi riscontri per il padiglione Dolciario e per quello Lattiero Caseario e Carni e Salumi, e importanti novità per il Multiprodotto, oggetto quest’anno di grande attenzione da parte del pubblico. All’interno, infatti, ampio spazio è stato riservato al senza glutine e al vivere green che incontra il buon cibo, confermando il ruolo di eccellenza dell’Italia in ambito agroalimentare e sottolineando l’affermarsi di nuovi stili di consumo. Le aziende presenti hanno mostrato che il senza glutine è una realtà consistente del mercato alimentare, alla quale si affiancano ormai con forza prodotti per intolleranza al lattosio, referenze a basso indice glicemico e alimenti per consumatori vegetariani e vegani.

I valori chiave che si accostano ad Agroalimentare paiono quindi essere Benessere e Salute, e coinvolgono tutti coloro che per necessità od opportunità scelgono di fare della propria alimentazione un’occasione di salute. Affermati e autorevoli gli interpreti di queste correnti, solo per dirne alcuni: la World Gluten Free Chef Academy, incaricata da Fiera Milano di gestire l’area academy multiprodotto, con show cooking e dimostrazioni gluten free, per intolleranze e vegan, l’Associazione Italiana Celiachia, da sempre punto di riferimento dei celiaci, e la fiera internazionale Gluten Free Expo, presente con una collettiva di aziende che saranno protagoniste dell’edizione riminese 2015. Tra gli eventi, è spiccata l’edizione Universale del Campionato del gluten free, la risposta fuori casa a queste esigenze alimentari, vinta da Beatrice Pozzi, che ha proposto Crumble pie con fragoline di bosco e salsa alla vaniglia, vegan e senza glutine, e Focaccine colorate alle zucchine, prive di glutine e ricche di fibre. La trentatreenne milanese si unisce a Elisa Piccioli, vincitrice dell’edizione mondiale del concorso, e ricorda che per distinguersi nella ristorazione occorre pensare con creatività e lungimiranza.

Tuttofood 2015 si dimostra ancora una volta specchio del mercato attuale e spinge alla riflessione: è davvero solo per dovere etico che ci si deve occupare di senza glutine, intolleranze e veganismo, oppure è più realistico parlare di opportunità?

Per info: lara@laraballeri.it

Campionessa universale del gluten free

crumble_bassa

Si è tenuto all’interno di Tuttofood l’edizione 2015 del Campionato Universale del Gluten Free, creato per stimolare la creatività di professionisti e amatori, nel settore del senza glutine. Dieci i concorrenti, di diverse nazionalità, che si sono confrontati all’insegna del Gluten Free di qualità, tra pizze e dolci.


La giuria, presieduta dallo chef internazionale Luca Barbieri, ha assaggiato le preparazioni dei partecipanti e decretato Beatrice Pozzi quale miglior interprete del Gluten Free. La trentatreenne milanese, che ha puntato sulla semplicità dei suoi piatti, ha spiegato: “ho scelto di creare due ricette dall’impronta tradizionale e di accogliere più esigenze alimentari”. La giuria ha potuto giudicare una Crumble pie con fragoline di bosco e salsa alla vaniglia, vegan e senza glutine, e delle Focaccine colorate alle zucchine, prive di glutine e ricche di fibre. Il concorso, organizzato dalla World Gluten Free Chef Academy, fondata da Francesco Favorito, in collaborazione con Gluten Free Expo e Universita dei Sapori, ha avuto una giuria di pregio, composta da chef internazionali, giornalisti e formatori del settore. Un bel messaggio per la ristorazione e il suggerimento di unire modernità e tradizione, lavorando con fiducia e dando un segnale forte al mondo del food. Largo ai giovani che con semplicità e passione affrontano il cibo e viva chi lo fa all’insegna del senza glutine.

Gluten Free World Championship è organizzato in collaborazione con:

Tuttofood 2015 e i laboratori gluten free

Tuttofood lab

Tuttofood si presenta anche quest’anno come lo specchio di esigenze e tendenze del mercato alimentare e mostra grande attenzione nei confronti d’intolleranze alimentari e cucina del mangiar sano.

È in questa filosofia che Fiera Milano ha scelto di avvalersi della collaborazione di Francesco Favorito e del team della World Gluten Free Chef Academy, di cui è fondatore, per creare del momenti didattici e dimostrativi nel senza glutine. È stata, infatti, creata un’area Academy dedicata a formazione, presentazioni e dimostrazioni. Presso il Padiglione 1, area Academy, i visitatori potranno quindi seguire show cooking a tema per tutta la durata della Manifestazione, con presentazione di prodotti e attrezzature, assaggi e degustazioni aperti a tutti. Gli stand adibiti all’attività didattica saranno due, per ospitare il gran numero di realtà interessate a raccontarsi attraverso i propri prodotti. Un’area sarà completamente dedicata al senza glutine e una sarà invece multi-prodotto con aziende convenzionali e realtà del gluten free.

Il fitto calendario di eventi gluten free vede la presenza di molte delle realtà sostenitrici dell’Accademia del gluten free, come Molino Pasini con le sue miscele senza glutine pensate per la panificazione e per la colazione all’italiana gluten free. Tutti in cucina, poi, per scoprire insieme quanto è facile e divertente cucinare in sicurezza senza glutine, grazie alle padelle e alle pentole Risolì Dr Green e ai forni Naboo Device di Lainox, fedeli alleati nella cucina gluten free di tutti i giorni. Grande spazio sarà dedicato alla pasticceria con innovativi cake e creme gluten free con Rue Flambee, ma anche bignè, pasta frolla e macaron con Delfin. L’acqua Filette si farà interprete di un nuovo modo di fare pasticceria all’insegna del vegan, mentre Jmc Alimentari presenzierà nel laboratorio con due show cooking, dedicati alle referenze di punta della linea di pasta fresca senza glutine: tortellini e ravioli. Idee per un senza glutine di qualità con Farmo e per un fast food più buono e sano, invece, con Caterteam, e freschi momenti con Stefano Dassie e il gelato gastronomico per il pubblico del senza glutine.

L’appuntamento è quindi al Padiglione 1 presso l’area Academy per show cooking e degustazioni con assaggio, dedicati a tutti i presenti e pensati appositamente per il pubblico di celiaci e intolleranti.

Con la moderazione di Lara Balleri, autrice gastronomica specializzata nel gluten free, interverranno per la parte pratica Francesco Favorito, pastry chef e fondatore della WGF Chef Academy, Franco Portioli, consulente della ristorazione, Elisa Piccioli, vincitrice 2014 del Campionato Universale del senza glutine, e Michela Consalter, specializzata in pasticceria vegan e alimentazione per diabetici.

Sponsor:

 

 

 

 

 

Partner:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tuttofood 2015 sostiene l’innovazione Gluten Free

Attivita gluten free tuttofood

Si terrà il 4 maggio 2015, all’interno di Tuttofood 2015 (pad. 1 area Academy) il Campionato universale di pasticceria e pizzeria gluten free, organizzato dalla World Gluten Free Chef Academy, in collaborazione con Università dei Sapori di Perugia e Gluten Free Expo di Rimini. Il concorso nasce allo scopo di sostenere e incentivare la creatività e la ricerca nella cucina gluten free e per intolleranze alimentari in genere.

Durante la giornata dedicata al concorso, i partecipanti lavoreranno sotto gli occhi dei visitatori della Fiera, a partire dalle ore 9.00. Realizzeranno una pizza e un dolce al piatto o da ristorazione, tassativamente senza glutine ed eventualmente pensati anche per altre esigenze alimentari, per esempio senza lattosio o a basso indice glicemico.

Le preparazioni saranno sottoposte all’insindacabile giudizio della giuria, composta da giurati selezionati dal mondo della ristorazione e del professionismo della ristorazione. Saranno presenti infatti Roberta Prandoni, marketing manager (Ag. Clorofilla), gli chef internazionali Raimondo Arnone e Franco Portioli, il foodblogger Roberto Agnello (Ce’pizzaeazzip), lo chef e storico dell’arte Alfonso D’Orsi e la giornalista e blogger Silvana Delfuoco (diariogoloso.it). Presiede la giuria lo chef Luca Barbieri.

La giuria valuterà ogni piatto in concorso in termine di stile di presentazione, sintonia dei colori, tecnica d’impasto e assemblaggio dei diversi ingredienti, quindi equilibrio tra amidi, zuccheri, prodotti naturali innovativi, ecc.

Ecco l’ordine di gara dei partecipanti:

1.    ALESSANDRO LUPPOLO

2.    LUCIA SINESI

3.    ALFONSO BARONE

4.    FABIOLA VALSANIA

5.    CARMEN ANGIOLETTI

6.    BEATRICE POZZI

7.    WARNAKULASURIYA DESMAND CLEMNT PERERA

8.    ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE G. RENDA

9.    STEFANIA PALAZZI

10.     FILOMENA SQUILLACIOTI

Al termine della gara, previsto per le ore 15, la giuria si riunirà per decretare i tre vincitori che saranno premiati con cerimonia pubblica alle ore 17.30.

In palio per il primo classificato un periodo di stage presso l’Università dei Sapori di Perugia e il Trofeo World Gluten Free Chef Academy, per il secondo la targa dell’Università dei Sapori e per il terzo piazzamento la coppa del Gluten Free Expo.

Una buona occasione per parlare di gluten free e di innovazione, di buon cibo e moderne esigenze alimentari. Alla ricerca del Campione del mondo di pasticceria e pizzeria gluten free.

Gluten Free World Championship è organizzato in collaborazione con:

 

 

 

 

 

Letture gluten free a Tuttofood 2015

Schermata 04-2457136 alle 16.50.51

Tuttofood 2015 e le letture gluten free
Senza glutine e buono davvero, il libro edito da Wingsbert House. Gli autori saranno presenti a Tuttofood 2015.

In quali alimenti è presente il glutine? Essere celiaci significa privarsi di pane, pizza e pasta o mangiarne di poco buoni?
Certo che no, ma occorre anche non prendere alla leggera l’alimentazione senza glutine, specie quando viene escluso per esigenze di salute.

Senza glutine e buono davvero, il nuovo libro di Francesco Favorito e Lara Balleri, edito da Wingsbert House, risponde con chiarezza alle tante domande che ci si pone nel senza glutine, spiegando anche quali sono gli alimenti da utilizzare per cucinare senza glutine in libertà. Farina di riso, mais, teff e quinoa sono gli ingredienti migliori per preparare in casa panificati, pasta fresca, torte e biscotti che nulla hanno da invidiare a quelli tradizionali, nel gusto e nell’aspetto. E se è vero che non è sempre facile ottenere risultati soddisfacenti, specie lavorando con ingredienti puri, sappiate che stavolta a guidarvi sono due veri professionisti del settore.

Già autori de La gioia del mangiarsano, i due professionisti hanno scelto di collaborare nuovamente alla stesura di questo volume dedicato all’alimentazione senza glutine. All’interno trova spazio un’ampia sezione dedicata alla celiachia, con indicazioni per neo diagnosticati ma anche per coloro che convivono con la celiachia da qualche tempo. Informazioni scritte in modo chiaro ed esaustivo, per sfatare falsi miti e fare chiarezza sulla celiachia e sulla vita del celiaco, anche per trovare ogni giorno la giusta motivazione per non sgarrare e non sentire il peso della privazione.

Dall’inventiva di Francesco Favorito e dalla penna gastronomica di Lara Balleri sono nate 40 ricette totalmente gluten free, pensate per la vita di tutti i giorni ma anche per le occasioni più speciali. Primi piatti di pasta fresca, panificati e dolci senza glutine, facili da realizzare e buoni da mangiare, fotografati da Iuri Niccolai, fotografo professionista specializzato in food.

Un libro adatto a celiaci e intolleranti al glutine, per informarsi e divertirsi in cucina, ma anche un volume dedicato a chi vuole saperne di più sulla celiachia, una volta per tutte.

Gli autori saranno presenti a Tuttofood 2015, Area Academy, Pad.1. Il libro sarà disponibile in libreria a partire da maggio.

info: lara@laraballeri.it

Tuttofood 2015 è Gluten Free

Tuttofood gluten free  2

Appuntamento dal 3 al 6 maggio a Milano per l’alimentare di eccellenza. Il comparto del senza glutine è presente con espositori, laboratori, show cooking e con il Campionato universale del gluten free.

Il senza glutine si è ormai affermato nel panorama alimentare come una tendenza sostenuta dal numero sempre crescente di consumatori celiaci e intolleranti al glutine. Quello che per alcuni è un fenomeno o una moda, per le aziende del food rappresenta uno zoccolo duro di consumatori ai quali rispondere con prodotti senza glutine, sicuri nella composizione e buoni nel gusto. Tuttofood si presenta anche quest’anno come lo specchio di esigenze e tendenze del mercato alimentare e mostra grande attenzione nei confronti d’intolleranze alimentari e cucina del mangiar sano.

È in questa filosofia che Fiera Milano ha scelto di avvalersi della collaborazione di Francesco Favorito e del team della World Gluten Free Chef Academy, di cui è fondatore, per creare del momenti didattici e dimostrativi nel senza glutine. Presso il Padiglione 1, Area Academy, i visitatori potranno seguire show cooking a tema gluten free per tutta la durata della Manifestazione, con presentazione di prodotti e attrezzature, assaggi e degustazioni aperti a tutti. www.worldglutenfreechefacademy.it

 

 

 

 

Lunedì 4 maggio, inoltre, grande appuntamento con il Campionato Universale di pasticceria e pizzeria senza glutine, organizzato dalla WGF Chef Academy in collaborazione con il Gluten Free Expo di Rimini e l’Università dei Sapori di Perugia. Il concorso decreterà il campione del mondo, professionista o amatore, che meglio sarà stato in grado di interpretare il senza glutine con la creazione di una pizza e di un dessert gluten free, prediligendo i prodotti naturalmente privi di glutine.

L’appuntamento per tutti è quindi all’insegna delle moderne esigenze e del piacere del cibo, e non avrebbe potuto essere diversamente per Tuttofood, la fiera dell’alimentare per eccellenza, in agenda dal 3 al 6 maggio, Fiera Milano. 

Gluten Free World Championship è organizzato in collaborazione con:

 

 

 

Per info Academy: lara@laraballeri.it
Per info stampa Fiera Milano:simone.zavettieri@fieramilano.it

« Older Entries Recent Entries »