Ellefree certifica il senza lattosio

L’idea di creare un Marchio che identifichi i prodotti e i servizi senza lattosio o senza lattosio, latte e derivati nasce da una forte richiesta sociale emersa ed individuata grazie alla collaborazione con l’Associazione Italiana Latto-Intolleranti Onlus (AILI).

AILI è il riferimento nazionale per gli intolleranti al lattosio ed ha riscontrato nel corso delle sue attività e dei suoi studi l’esigenza reale di reperire con facilità e sicurezza prodotti alimentari e farmaceutici idonei ai consumatori intolleranti al lattosio. AILI collabora e partecipa attivamente alla realizzazione di questo progetto.

ELLEFREE srl ha ideato e realizzato il primo Marchio italiano e comunitario che identifica i prodotti e/o i servizi destinati ai soggetti intolleranti al lattosio denominato “Lfree”.

L’innovatività di questo progetto non risiede solo nell’aver sviluppato un Marchio collettivo e figurativo, ma anche nell’aver elaborato e redatto per la prima volta un Disciplinare ad alto valore tecnologico che correda il Marchio Lfree.

Il suddetto documento tecnico-scientifico illustra e definisce i requisiti minimi più corretti e cautelativi che un prodotto deve possedere per essere definito senza lattosio o senza lattosio, latte e derivati.

ELLEFREE srl mira inoltre a valorizzare le Eccellenze Italiane che esportano i propri prodotti all’estero, offrendo così la possibilità di dare un valore aggiunto al loro Made in Italy con un Marchio riconosciuto non solo in Italia, ma anche in tutti i 28 Stati Membri della Comunità Europea.

La scientific opinion pubblicata dall’EFSA stima che circa il 50% della popolazione italiana sia intollerante al lattosio, dato in continua crescita. Nell’Europa meridionale i soggetti che presentano tale difetto sono circa il 40-60%, nell’Europa centrale la percentuale si aggira attorno al 30%, mentre nell’Europa settentrionale si attesta che sia molto meno frequente, attorno al 5-10%.

Il fenomeno delle allergie, delle intolleranze alimentari e della corretta alimentazione è quanto mai attuale e di particolare attenzione sociale, ma allo stesso tempo, si riscontra una grande confusione in materia di etichettatura dei prodotti.

I prodotti alimentari e farmaceutici contenenti lattosio e/o latte e derivati non riportano nell’elenco degli ingredienti esclusivamente il termine “lattosio” o “latte”: è facile ritrovare terminologie differenti tra le quali latte in polvere, latticello, siero di latte, zuccheri del latte, burro anidro, lattosio monoidratato (utilizzato come eccipiente nei farmaci) che contengono lattosio e che sono circa equivalenti dal punto di vista della quantità stessa.

Il risultato è la difficoltà di lettura in fase di acquisto da parte del consumatore delle etichette e degli ingredienti, con il rischio di incorrere in errori che si ripercuotono in malesseri e disturbi con un disagio sociale per la persona.

Risulta quindi determinante la conoscenza da parte del soggetto intollerante al lattosio delle caratteristiche qualitative dei prodotti e dei servizi contrassegnati dal Marchio Lfree che promuove e sostiene il marketing.

La certificazione Lfree posiziona, valorizza e differenzia i prodotti senza lattosio o senza lattosio, latte e derivati sul mercato garantendo al consumatore finale qualità, sicurezza, affidabilità e una corretta informazione.

Lfree è sinonimo di una garanzia necessaria per il consumatore intollerante al lattosio.

Il Marchio Lfree rappresenta un indicatore decisivo, di impatto immediato, di sicurezza e di idoneità del prodotto alla propria dieta.

Il simbolo Lfree diventa importante qualora ci sia il bisogno di veicolare l’informazione positiva che un prodotto è senza lattosio e/o senza latte e derivati.

 

Come le Aziende possono utilizzare il Marchio.

Il simbolo viene rilasciato in concessione d’uso non esclusiva per un anno, rinnovabile ad ogni scadenza per il triennio successivo.

Il Marchio può essere concesso non solo ai prodotti sostitutivi senza lattosio o senza lattosio, latte e derivati ma anche a tutti i prodotti alimentari del libero commercio di categorie a rischio di contenere lattosio e/o latte e derivati (salumi, gelati, sughi, salse, preparati per brodo, integratori alimentari, ecc.), purché ne sia stata preventivamente accertata l’idoneità al consumatore intollerante al lattosio.

Una volta ottenuta la concessione, il Marchio potrà essere utilizzato sul packaging e su pubblicazioni/pubblicità inerenti i prodotti licenziatari dello stesso.

Tutti i prodotti a Marchio Lfree verranno pubblicati sul sito www.associazioneaili.it e comunicati ai soci AILI.

 

I requisiti di concessione.

Il Disciplinare per la concessione del Marchio Lfree riporta una serie di criteri che l’Azienda deve possedere ed applicare per assicurare il rispetto del requisito senza lattosio o senza lattosio, latte e derivati; a tal fine deve anche assicurare che siano applicati come pre-requisito tutti gli aspetti normativi per l’igiene e la sicurezza alimentare.

 

Locale Informato Lfree-AILI

Congiuntamente alla certificazione di prodotto ELLEFREE srl ha ideato e messo a punto il progetto “Senza Lattosio Fuori Casa”, ovvero poter mangiare in locali (ristoranti, pizzerie e similari, B&B, hotel, gelaterie, bar, laboratori artigianali) che sono stati formati/informati sul mondo del senza lattosio o senza lattosio, latte e derivati e offrono una selezione di prodotti senza idonei alle esigenze alimentari dell’intollerante al lattosio.

Tutto questo per fornire, per la prima volta, un servizio unico nel suo genere e idoneo al consumatore intollerante al lattosio.

Gli esercizi identificati con la vetrofania Lfree saranno comunicati direttamente agli intolleranti al lattosio, grazie alla collaborazione con AILI e saranno esposti sul sito www.associazioneaili.it.

“I nostri progetti – spiegano in Ellefree – sono finalizzati a migliorare la qualità di vita degli intolleranti al lattosio, sensibilizzare la società ed Istituzioni ed aumentare il numero di diagnosi e infine finanziare progetti di ricerca sull’intolleranza al lattosio”.

 

Gluten Free Expo 2016

ELLEFREE srl ed AILI hanno deciso di partecipare al Gluten Free Expo data l’importanza di questa fiera per offrire alla persona intollerante al lattosio una consulenza professionale, una risposta ad ogni piccolo dubbio o domanda con uno stand attrezzato, offrire anche la possibilità di fare il test genetico per diagnosticare l’intolleranza al lattosio permanente o la predisposizione a questa intolleranza.

Esporre al GFE ha per AILI un’importanza superiore data la stretta correlazione tra celiachia e intolleranza al lattosio, dove il team di AILI sta facendo un’ingente opera di sensibilizzazione e informazione sul tema con il prezioso aiuto di AIC.

Grazie alla stretta collaborazione con questa manifestazione vi invitano ad uno showcooking il 20 Novembre 2016 dove, con la collaborazione di uno chef nazionale, faranno capire che si può mangiare con gusto senza lattosio e senza glutine.

E quale migliore occasione per presentare per la prima volta a livello nazionale il Marchio Lfree, Lunedì 21 Novembre 2016.

ELLEFREE srl ha quindi ideato un metodo innovativo che coniuga per la prima volta la rigorosità scientifica con una comunicazione chiara e di impatto nel mondo del senza lattosio.

“La nostra mission? – concludono da Ellefree – Soddisfare le esigenze di tutti: aziende, consumatori intolleranti al lattosio… e non solo!”