Numeri record per Gluten Free Expo 2015

gfe

11.798 visitatori totali, di cui 4012 professionisti (17% stranieri), 165 aziende, di cui 67 presenti per la prima volta, per oltre 200 marchi rappresentati. Questi i numeri della quarta edizione di Gluten Free Expo, che si conferma il punto di riferimento per gli operatori del mercato del senza glutine. Ma le cifre sono solo uno degli aspetti di un settore che sta registrando importanti dinamiche evolutive.

“A partire dal successo del primo anno – sostiene infatti il direttore della manifestazione Juri Piceniabbiamo registrato una crescita esponenziale di espositori e visitatori. Abbiamo perso alcune aziende del dietoterapeutico, ma queste sono state sostituite da un numero ancor maggiore di aziende del settore alimentare che hanno iniziato in questi ultimi anni a produrre prodotti gluten free accanto alle linee tradizionali. Questo è sintomo di un mercato che sta cambiando e crescendo e che si riflette a pieno nella nostra manifestazione”.

L’edizione 2015 ha avuto numerosi punti di forza: le giornate dedicate ai professionisti con contenuti e laboratori dedicati, il coinvolgimento deifood blogger, la collaborazione con Pizza e Pasta Italiana e l’area dedicata al Business Matching, supportata dalla nuova piattaforma online per gli appuntamenti.

“Matching for business spiega Piceni – è un servizio che quest’anno abbiamo voluto introdurre proprio per la nuova calendarizzazione della manifestazione che amplia le giornate dedicate al business. E’ un servizio che quest’anno ha avuto un buon successo, la nostra lounge ha registrato buone presenze con alcuni picchi nella giornata di lunedì che ha visto tutte le postazioni impegnate. Su questo servizio investiremo molto nella prossima edizione sia dal punto di vista tecnico che cercando di coinvolgere maggiormente anche le aziende medio piccole che non sempre riescono a sfruttare in pieno questo strumento”.

Fra le novità dell’edizione 2015 anche un’antepria dei dati dell’Osseratorio sul mercato gluten free realizzato con la collaborazione di GRS. “Da questi primi dati – continua Piceni – è emerso che il mercato è in costante crescita e la maggior parte delle aziende intervistate è pienamente soddisfatta dell’andamento della propria azienda i cui fatturati sono costanti o in aumento. Il mercato senza glutine è un mercato giovane, ma con ottime prospettive di sviluppo. Sta avvenendo anche una maturazione del mercato stesso che si sta allontanando dal settore dietoterapeutico creandosi una propria identità nel settore alimentare; i primi segnali sono le nuove aziende presenti in fiera e la qualità dei prodotti che in questi ultimi anni è notevolmente cresciuta”. E anche dal punto di vista della distribuzione è in atto una trasformazione profonda, che vedrà i diversi canali ritagliarsi il proprio spazio. “L’ingresso della GDO – secondo Piceni – non dovrebbe preoccupare tutti quei negozi specializzati con un ottica commerciale ben definita in quanto potranno puntare sull’ampia scelta delle referenze. Discorso diverso è per le Farmacie che non hanno nei prodotti senza glutine il loro core business. Consideriamo però che la scena commerciale italiana è molto frammentata da nord a sud e le dinamiche in Lombardia sono molto diverse da quelle in Campania. Un occhio di riguardo va posto anche a tutto il settore Ho.Re.Ca che non ha ancora dimostrato tutto il suo potenziale e che nei prossimi anni diventerà uno dei due maggiori canali di vendita per il settore”. 

Chiusa con successo l’edizione 2015, gli organizzatori guardano già avanti. “Gluten Free Expo – anticipa Piceni – in queste quattro edizioni ha continuato il suo cammino di crescita e maturazione accompagnando il mercato nelle sue evoluzioni. Nei nostri progetti futuri, ma che consideriamo prossimi, ci sarà un ampliamento della partnership con Rimini Fiera per consolidare la manifestazione come punto di riferimento del settore e continuare il suo sviluppo nella piattaforma delle fiere dedicate al food del quartiere (Sigep, RHEX, FoodWell e Beer Attraction), elaborando sinergie e condividendo il know how per far fare al Gluten Free Expo un altro step nella sua crescita. Parallelamente a questo piano di crescita stiamo sviluppando alcuni spin off sia in ambito B2B e B2C dedicati al mondo del senza glutine ma strettamente collegati alla nostra manifestazione”.

In  attesa di conoscere le nuove iniziative proposte dagli organizzatori, un appuntamento può essere già fissato in agenda: l’edizione 2016 di Gluten Free Expo si terrà sempre Rimini dal 19 al 22 novembre.