Indicati per la perdita e il controllo del peso

I pasti sostitutivi hanno ottenuto dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA, European Food Safety Authority) il riconoscimento di essere prodotti efficaci per la perdita e il mantenimento del peso. L’importante riconoscimento dell’EFSA, autorità che dal 2002 opera a livello europeo nella valutazione e comunicazione dei rischi relativi alla sicurezza di alimenti e mangimi, fa dei pasti sostitutivi l’unica categoria di dimagranti di libera vendita riconosciuta utile nella perdita di peso da parte dell’EFSA. In Europa sono autorizzati a riportare sulle confezioni tali claim, eleggendoli a categoria di prodotti di efficacia provata e approvata.

I pasti sostitutivi sono alimenti destinati a diete ipocaloriche, volte alla riduzione del peso e possono esere usati per sostituire in modo completo due pasti (perdita del peso) oppure un pasto (mantenimento del peso dopo la perdita di peso) durante la giornata. I pasti sostitutivi per diete ipocaloriche volte al controllo del peso sono formulati in base al Decreto n.519/98 del Ministero della Salute e riportano in etichetta le indicazioni e le modalità d’uso stabilite da una regolamentazione europea molto precisa:

  • Ipocalorici, ovvero che apportano tra le 200 e le 400 Kcal per pasto,
  • contenuto di grassi che non deve superare il 30% dell’energia totale,
  • contenuto proteico tale da apportare dal 25% al 50% dell’energia in proteine. Esse contribuiscono al mantenimento della massa muscolare.

Pesoforma, marchio leader del segmento, seguendo le nuove indicazione EFSA, mette in evidenza il claim perdita e mantenimento del peso sulle nuove confezioni di pasti sostitutivi Pesoforma.

[ilink url=”http://www.pesoforma.com”]Info[/ilink]